LADY SOUL: STORIA E CANZONI DI ARETHA FRANKlIN

Aretha Franklin
Aretha Franklin

Giovedì  11 ottobre 2012 alla Casa del Jazz di Roma nuovo appuntamento per la serie di ”Art and Soul – Storie di Musica in Musica” curata da Alberto Castelli con “Lady Soul: la storia, le canzoni, il soul di Aretha Franklin”. Protagonisti Alberto Castelli, voce, e Alessia Piermarini, voce e pianoforte. Aretha Franklin è stata una delle voci più belle, emozionanti e forti nella storia del soul. Con la partecipazione di Alessia Piermarini che interpreterà alcune delle canzoni più importanti della cantante americana, il reading ripercorrerà la vicenda artistica e umana dell’unica Lady Soul.

Lady Soul, oltre a essere da sempre il soprannome di Aretha Franklin, è anche il titolo di un disco che l’artista realizzò per la Atlantic nella seconda metà degli anni ’60, periodo che vide sia l’esplosione del talento di Aretha Franklin e sia l’arrivo prepotente di quella che fu definita “Sweet Soul Music”. Figlia di un famoso e importante esponente della Chiesa Battista statunitense, il Reverendo Charles L. Franklin, Aretha si avvicinò giovanissima al gospel, la musica religiosa della comunità afroamericana, suonando il pianoforte e cantando durante le funzioni che si tenevano nella chiesa guidata dal padre.

In quello stesso periodo, Aretha entrò in contatto con le figure più importanti del gospel, da Mahalia Jackson a Clara Ward, e insieme alle sue sorelle apprese la tecnica e soprattutto la sensibilità emotiva che pervadevano quello stile. A casa sua, oltre a cantanti e musicisti di primo piano, arrivavano spesso anche gli esponenti più importanti del movimento politico, sociale e culturale che lottava contro il razzismo dell’America dell’epoca. Scoperta da John Hammond, lo stesso che aveva contribuito non poco al successo di artisti quali Bessie Smith e Bob Dylan, Aretha Franklin firmò un contratto con la Columbia Records. Per questa casa discografica, l’artista realizzò una serie di lavori che includevano soprattutto jazz e gospel.

Qualche anno dopo, il produttore Jerry Wexler la convinse a firmare un contratto con la Atlantic Records e a misurarsi con la sensibilità e la forza espressiva della soul music. Con la regia di Wexler e con il contributo di alcuni dei migliori musicisti di quella stagione, Aretha Franklin nel giro di pochi anni diventò una delle interpreti più conosciute e apprezzate del soul. “Lady Soul” racconterà quella stagione così importante e soprattutto indimenticabile della musica internazionale.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI