7 luglio 2012
Redazione (4056 articles)
Share

LA FAVOLA DI BIANCA BALTI IN 41 SCATTI D’AUTORE

Dolce & Gabbana, Jewellery - Photo: Giampaolo Sgura - All Rights Reserved.

….Assonanza tra bellezza, ingenuità, allegria che sono tra gli elementi propri del fascino; immagine rara da incontrarsi, anche se non sempre facile da capire…

Stefano Dominella, curatore della mostra “Bianca Balti. Immagini di una favola di moda”, concentra in queste parole il segreto dello charme di Bianca Balti, la cui carriera nel mondo della moda inizia fulminea nel 2005, come testimonial di un’importante campagna pubblicitaria internazionale che la consacra astro nascente della moda. Da allora, un susseguirsi di successi che la vedono protagonista sulle passerelle delle più prestigiose firme del mondo della moda. A questa splendida top model è dedicato l’evento di pre-opening della prossima edizione della kermesse capitolina Alta Roma Alta Moda. La mostra fotografica “Bianca Balti, immagini di una favola di moda”, dal 6 luglio al 2 settembre, avrà come imponente scenario i Mercati di Traiano. L’esposizione fa parte del progetto “Una favola di moda” che si propone di rilanciare l’attenzione verso un settore che offre importanti possibilità future di sviluppo artistico ed economico della capitale.

Il debutto in passerella di Bianca Balti è con Dolce & Gabbana, di cui diviene testimonial in esclusiva  per la campagna primavera-estate 2005. Il suo spirito di donna ribelle, ma allo stesso tempo di ragazza acqua e sapone, conquistano subito la moda parigina. Sfila per le più importanti maison come Ungaro, Costume National, Lagerfeld Gallery, Lanvin, Valentino, Alexander Mc Queen, Victoria’s Secret, Chanel. Nel 2007 debutta nel cinema come una delle principali interpreti del film “Go Go Tales”, diretto da Abel Ferrara, con Willem Dafoe, Bob Hoskins, Matthew Modine e le italiane Asia Argento e Stefania Rocca. La  sua carriera di modella la vede protagonista di numerose campagne, tra le quali Roberto Cavalli, Anna Molinari, Antonio Berardi, Donna Karan, Revlon, Rolex, Missoni, Guerlain, Blumarine, Dolce & Gabbana. Nel 2011 è una delle dee de “The Cal – Mitology”, lo storico calendario Pirelli con gli scatti di Karl Lagerfeld. È attualmente testimonial della TIM, di L’Oreal Paris  e del profumo “Signorina” di Salvatore Ferragamo.

La mostra Bianca Balti. Immagini di una favola di moda rende omaggio all’unicità della bellezza di Bianca Balti e all’importanza della moda italiana con 41 scatti d’autore che ripercorrono alcune tappe fondamentali  della vita di questa affermata top- model, figura di primo piano per la promozione del made in Italy nel mondo. La mostra è promossa da Rosella Sensi, Assessore alla Comunicazione e Promozione di Roma Capitale con delega alla moda e dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico-Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale. La mostra e il catalogo sono a cura di Stefano Dominella. In collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

Si tratta di 41 ritratti realizzati da importanti fotografi internazionali – quali Vincent Peters, Giampaolo Sgura, Settimio Benedusi, Ellen Von Unwerth, Camilla Akrans,  Marcin Tyszka, Miles Aldridge, Patrick Demarchelier, Karl Lagerfeld, Txema Yeste, Signe Vilstrup, Dylan Don – in ognuno dei quali si rivelano i tratti del singolare carattere della Balti, un fascino che si incontra più nel magico territorio dell’infanzia che  in quello della bellezza classica. La trascinante allegria, l’energia ludica rievocano così la condizione di innocenza e stupore dei bambini unendosi tuttavia all’avvolgente fascino in un’incantevole e armonica sintesi. L’agile e leggero allestimento è stato concepito in modo tale da consentire la visita dell’esposizione senza oscurare il contesto straordinario in cui è ospitata, lasciando agli ospiti il piacere di ammirare i Mercati di Traiano nella loro mirabile interezza.

Tags Roma
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.