Jovanotti su Rai Uno: una notte fantastica

Lorenzo Cherubini – Jovanotti

Lorenzo Cherubini, Jovanotti, ovvero l’uomo che ama unire i puntini, approda sulla rete ammiraglia della Rai con la messa in onda del concerto che l’artista ha portato in tour, durante l’estate, negli stadi più importanti d’Italia, riempiendoli di musica, energia e soprattutto persone.

Jovanotti, si sa, nasce dj ma soprattutto lo è rimasto non solo nel cuore ma nell’infaticabile amore per la ricerca, il rischio e la sperimentazione.

Non solo suoni ricercati ma tanta, maniacale, attenzione all’aspetto visuale del suo show che è, e rimane, l’evento live italiano non solo del 2013 ma si direbbe di tutto il decennio. Il concept alla base del concerto è il divertimento.

Si, il divertimento: Jovanotti è e pensa positivo e l’anima di chi ascolta se ne accorge. Ovviamente può non piacere per i più disparati motivi, come d’altronde sempre accade nel mondo delle sette note, eppure resta innegabile il fatto che lui sia uno degli artisti più poliedrici e più prolifici d’Italia. #Inquestanottefantastica è quindi il risultato di una grossa sfida innanzitutto con sé stesso: ambizioso ed autocelebrativo, senza dubbio, eppure riuscito, emozionante, coinvolgente. Jovanotti è il simbolo di una generazione musicale  partita in svantaggio subito dopo le epopee dei grandi del passato, amante del mondo della notte, l’artista è riuscito ad aprirsi un vano segreto nella scrittura: canzoni belle, meno belle, giovanili, melense, innamorate, cantate e stracantate hanno reso questo eterno Peter Pan della musica una star da mainstream.

Perennemente alla ricerca di nuovi suoni e nuove note, Jovanotti si è sempre circondato dei migliori musicisti sulla piazza senza mai dimenticare di riservare un posto d’onore alle cose che gli piacciono in barba ai pregiudizi. Mai uguale a sé stesso, l’ottimo performer riesce comunque ad emozionare il pubblico mettendo al centro dell’obiettivo il suo corpo, il suo sguardo ma soprattutto il suo perenne sorriso. Jovanotti è l’emblema della self made star, la sua coinvolgente energia è linfa per l’anima, “Penso positivo” è la sua frase-simbolo e, per dirla alla sua maniera, in una vita piena zeppa di prime volte, ogni volta è quella buona per farcela.

 Raffaella Sbrescia

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI