Festival di Cannes 2013: in corsa c’è anche Sorrentino

la-grande-bellezza-la-locandina-del-film-272266Manca circa un mese alla sessantaseiesima edizione del Festival di Cannes e il programma ufficiale è stato annunciato. In corsa c’è un unico film italiano e si tratta di “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, regista che ormai sembra essere di casa al grande appuntamento francese: è la quinta volta, infatti, che uno dei suoi lavori viene presentato a Cannes. Un onore e insieme una grande responsabilità, che anche quest’anno porta Sorrentino a rappresentare l’Italia sulla Croisette.

Stando alle anticipazioni, al centro della pellicola italiana (che sarà nelle sale nella seconda metà di maggio) ci sarebbe la vicenda di Jep Gambardella, giornalista sessantacinquenne interpretato anche questa volta da Toni Servillo. Una storia, quella raccontata, che vede il giornalista muoversi in ambienti mondani, dove personaggi tra cui dame dell’alta società, politici, criminali d’alto bordo, nobili decaduti, intellettuali veri o presunti intrattengono delle relazioni effimere. Il tutto in location come palazzi d’epoca, immense ville e, soprattutto, una Roma che affascina.

Ma accanto al regista italiano, a correre per la Palma d’Oro ci saranno anche i fratelli Coen con “Inside Llewyn Davis”, Roman Polanski con “La Venus a la Fourrure”, Steven Soderbergh con “Behind the Candelabra”, il regista americano James Gray con “The Immigrant”, Valeria Bruni Tedeschi, che con il film francese “Un chateau in Italie” in parte rappresenta anche il nostro paese, il regista tunisino Abdellatif Kechiche (autore di “Cous Cous”) con “Le blue est une couleur chaude”, Alexander Payne con “Nebraska”, l’iraniano Asghar Farhadi con “The Past”, Arnaud Desplechine con “Un indienne des plaines”, Francois Ozon con “Jeune et Jolie” e Nicolas Winding Refn con “Only God Forgives”.

Pellicole, queste, che saranno anticipate dal film fuori concorso che aprirà l’edizione 2013 del festival: a inaugurare la kermesse ci penserà, infatti, “Il Grande Gatzby” firmato da Baz Luhrmann. Ultima trasposizione per il grande schermo dell’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald, il lavoro del regista di “Moulin Rouge” vedrà Leonardo di Caprio indossare i panni di Jay Gatsby.

Il film di un altro nome italiano sarà, infine, proiettato durante il festival collaterale “Un certain regard”, che si aprirà con “The Bling Ring” di Sofia Coppola e che vedrà presentare anche il primo film diretto da Valeria Golino, dal titolo “Miele”. Una storia, quella raccontata dalla neo-regista italiana, internamente incentrata sulla tematica del fine vita.

Queste, quindi, alcune anticipazioni sul festival che, come vi abbiamo già accennato qualche settimana fa, per questa edizione 2013 avrà come madrina l’attrice francese Audrey Tautou.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Valentina Sala

Valentina Sala
Giornalista pubblicista. Tra i suoi campi di interesse soprattutto viaggi e cultura. Dopo una laurea di primo livello in Scienze della Comunicazione consegue la specialistica in Editoria con il massimo dei voti e con una tesi sul rapporto tra letterati e città, ricostruendo la Parigi di Émile Zola e la Vienna di Joseph Roth. Collabora con più giornali e riviste e affianca alla professione giornalistica quella di insegnante di Psicologia della Comunicazione. Tra le sue passioni i romanzi capaci di raccontare un luogo e un’epoca, i film di François Truffaut, il buon cibo, le città europee e, soprattutto, il viaggio inteso come modo per scoprire e confrontarsi con realtà diverse.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI