FESTA DEL VOLONTARIATO A MONTEMILETTO (AVELLINO)

Simulazione pronto intervento

«Questa giornata è innanzitutto un momento per festeggiare un’associazione che da vent’anni è presente in maniera attiva sul territorio, ma è anche un’opportunità; un momento per comprendere che l’unione fa la forza. E la marcia in più di Anpas è proprio quella di lavorare insieme per un obiettivo comune, di creare una rete, al di là dell’individualismo della singola associazione». E’ quanto ha sottolineato Fausto Casini, Presidente Nazionale dell’ANPAS (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), intervenuto alla Festa del Volontariato di Montemiletto (Avellino), la tre giorni di celebrazione del ventennale della Pubblica Assistenza che ha visto la partecipazione di oltre centocinquanta volontari provenienti da tutta la regione Campania.

La simulazione sismica ha interessato diverse aree, dal centro storico alle contrade, proponendo sei scenari differenti: la caduta da un albero, lo sgombro di un edificio danneggiato, un incidente stradale, un incendio, la ricerca e recupero di persone sotto le macerie a mezzo di unità cinofile. Un’esercitazione utile a tastare la reale risposta dei volontari del movimento regionale. Per quanto riguarda la parte sanitaria e la gestione del PMA (posto medico avanzato) è stato fondamentale il supporto della centrale operativa del 118 dell’Ospedale Moscati di Avellino, coordinata dal Dott. Bancone, con la presenza dell’infermiere di triage. In situazioni di emergenza l’intervento sanitario da alcuni anni si integra con quello psico sociale. Per la prima volta in una esercitazione è stato inserito questo modulo: un aspetto nuovo, meno evidente rispetto a quello operativo ma indispensabile sia per i volontari sia per la popolazione. All’interno del campo sono stati allestiti un punto di ascolto per l’assistenza psicologica e una ludoteca per i bambini.

Tra le iniziative della giornata di sabato il convegno sul tema “Volontariato e protezione civile- terremoto e sicurezza, le sfide del futuro” che si è svolto nel pomeriggio presso il castello della Leonessa, nel cuore del centro storico di Montemiletto. Ad aprire l’incontro Daniele Musto, da anni responsabile della Protezione Civile di Montemiletto. Il Presidente Nazionale dell’Anpas Fausto Casini attraverso il racconto di esperienze concrete di soccorso ai terremotati in Emilia, ha evidenziato la capacità di emancipazione e di apertura dell’Anpas nei confronti di quello che ci circonda, di temi attuali come l’integrazione e l’intercultura.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI