Fabi, Silvestri, Gazzè: “Life Is Sweet”, la recensione del singolo

Il trio
Il trio

Non poteva che essere il 25 aprile, il Giorno della Liberazione, il momento più giusto per lanciare il loro primo singolo e per dare il via a un nuovo, entusiasmante progetto artistico. Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè sono prima di tutto amici da una vita, oltre che essere tre ottimi musicisti. FSGE “Life Is Sweet” è il risultato dell’incontro di tre menti illuminate, tre storie che si incrociano, tre anime che si fondono in un’unica essenza artistica libera di mostrarsi, libera di volare lontano. «Partimmo insieme circa vent’anni fa, tre strade parallele che correvano vicine. A volte si incrociavano, a volte si allontanavano, adesso finalmente si sono congiunte». Con queste poche, semplici parole, pubblicate circa un mese fa sulla neonata pagina Facebook FabiSilvestriGazzè, la band annunciava il lancio di un primo brano, biglietto da visita di un progetto più ampio, un album di inediti che vedrà la luce soltanto a settembre.

FGS2“Life Is Sweet” è un pezzo che rispecchia la natura di ciascun membro del gruppo: ci sono la poesia e la raffinatezza di Fabi, l’ironia e il carisma di Gazzè, la sensibilità e l’intelligenza di Silvestri. Tre personalità così diverse ma al contempo così simili da poter realizzare un intero disco, nel quale raccontarsi, riflettere, descrivere attimi rubati dal tempo che fugge e momenti ancora da assaporare. Parole e note composte per condividere ricordi, emozioni, sofferenze e gioie personali, senza maschere a coprire il volto segnato. Giorno dopo giorno, Niccolò, Max e Daniele hanno portato un pezzetto del proprio Io in studio e vuotato le tasche colme di sassi che, in passato, hanno appesantito e affaticato il loro cammino. Liberazione, dicevamo. Per scrollarsi di dosso la polvere dell’indifferenza, dell’egoismo e dell’ignoranza che spesso ricopre l’arte in tutte le sue espressioni. “Life Is Sweet” è un volo nella musica senza paracadute ma non per questo pericoloso o inaffidabile. Anzi. E’ un pezzo magico, coraggioso e coinvolgente, piacevole e rilassante, con un testo ricco di immagini di vita vissuta. “Life Is Sweet è “un sospiro di sollievo”, come lo definiscono i tre artisti.

Ascoltandone la melodia e le parole, si ha la sensazione di viaggiare: in un attimo ci si trova a camminare, con una persona, magari mano nella mano. Improvvisamente le note ti prendono e ti portano in alto, in cielo, tra le nuvole, per poi tornare nuovamente giù, a nuotare nelle acque calde di un mare baciato dal sole o a correre lungo una spiaggia vuota, con i piedi nudi sporchi di sabbia e di leggerezza. Libertà e ancora libertà. Di gridare, di sorridere, di ballare. Senza più freni. Per lavare via le macchie di sofferenze e di delusioni passate e guardare al futuro con speranza e ottimismo.

“Cambiando, cambiando prospettive cerco di capire il verso giusto, il giusto slancio…per ripartire”, canta Max Gazzé. Gli fa eco Niccolò Fabi: “Questa partenza è la mia fortuna, un orizzonte che si avvicina…e intanto aspetto, aspetto, che il fango liberi le mie ruote, che la pianura calmi la paura, che il giorno liberi la nostra notte, tutti insieme, tutti insieme”. Frasi di incoraggiamento, di unione e di aiuto reciproco tra tre uomini, tre artisti, tre amici che si conoscono alla perfezione e che hanno deciso di scoprire le proprie carte e di intraprendere un cammino insieme, per guadagnare una meta, “il posto giusto”, che, probabilmente, da soli, non avrebbero mai raggiunto. “Da qui passeranno tutti, fino a quando c’è qualcuno, perché l’ultimo che passa vale come il primo. Life is sweet”, cantano i tre nel ritornello del nuovo brano. E ancora: “Un ponte, lascia passare le persone. Un ponte collega i modi di pensare. Un ponte, chiedo solamente un ponte per andare, andare, andare…” a sottolineare, con forza, le difficoltà che ci sono spesso tra gli individui nel comunicare, nell’esprimere ciò che sono e ciò che sentono. Ostacoli da superare, la paura che arresta, che soffoca, ma la cura a tutti i mali c’è, esiste: “E continuare, non è soltanto una scelta ma la mia sola rivolta possibile”. E’ proprio vero: la vita è dolce. Basta non arrendersi. Mai.

Video: http://youtu.be/LeaEFA8faK8

Silvia Marchetti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Silvia Marchetti

Silvia Marchetti
Silvia Marchetti, nata a Mirandola (Modena) nel 1981, è giornalista pubblicista e web designer. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna, si occupa da anni di Cultura e Spettacoli, pubblicando articoli, recensioni e interviste relative al mondo del teatro, del cinema e, in particolare, della musica. Tra le sue passioni, la buona cucina, i concerti, la moda e Milano, città in cui ha deciso di vivere.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI