20 giugno 2012
Redazione (4050 articles)
Share

ESTATE MILANESE, UN CALENDARIO RICCO DI EVENTI

© Henry Bonn Fotolia.com

Un programma fittissimo di eventi, spettacoli, iniziative, aperture straordinarie, concerti, rassegne, in gran parte gratuite. La Verdestate 2012 è stata presentata oggi a Palazzo Marino dagli assessori Chiara Bisconti (Tempo libero), Stefano Boeri (Cultura), Daniela Benelli (Decentramento), Lucia Castellano (Casa e Demanio).

Si replica, visto il successo dello scorso anno, l’esperienza dei ‘giovedì nei parchi’, con la novità della presenza di palchi itineranti nei parchi di Milano che ospiteranno corsi di yoga e tai-chi, concerti jazz e blues, cabaret, giocoleria, giochi di magia. Previste anche iniziative dedicate agli amici dei cani. Un programma che, insieme alle aperture gratuite e straordinarie (anche la sera) dei musei, ai concerti di Palazzo Marino e a quelli di musica classica della Fondazione Verdi, agli spettacoli nei quartieri, alle visite guidate al Castello Sforzesco e agli altri monumenti milanesi, al Villaggio Olimpico che sarà allestito in piazza del Cannone in coincidenza con i Giochi di Londra e alle iniziative delle Vacanze a Milano, garantirà per tutte le fasce d’età intrattenimento e divertimento completamente gratuito. Senza contare le iniziative, anche queste completamente gratuite, organizzate dalle nove Zone di Milano.

In più, tantissime altre iniziative a prezzi accessibili: il ‘Barabitt Festival” a Villa Simonetta, la rassegna ‘Ritmo delle Città’, i ‘Notturni in Villa’. E ancora, il programma di ‘Altromercato in piazza’ a cura della Cooperativa Chico Mendes in piazzetta Liberty, il Milano Flamenco Festival, le serate di osservazione del cielo stellato curate dal civico Planetario, la programmazione estiva dell’Arianteo.

«Offriamo ai milanesi e ai turisti un programma di iniziative estive ricchissimo, adatto a tutti, vario e stimolante. Sono orgogliosa del risultato raggiunto. La città, come ha già dimostrato l’anno scorso e come ancora durante le ‘domenicheAspasso’, apprezza gli eventi diffusi, piazze e parchi che si animano, la possibilità di imbattersi ogni volta in una qualche sorpresa. È una estate con una offerta ricchissima come Milano non vedeva da anni», ha affermato Chiara Bisconti, assessora al Tempo libero e alla Qualità della Vita.

«Sono moltissimi gli appuntamenti culturali proposti quest’estate dall’assessorato alla Cultura, Moda e Design – ha detto l’assessore Stefano Boeri –. Oltre 400 appuntamenti con la musica, grazie a eventi come Chorus City, MiTo, Notturni in Villa e Milano Arte Musica, che, insieme a molti altri, porteranno le note in 117 diversi luoghi della città, dal centro alla periferia. Più di 20 gli appuntamenti con il teatro e oltre 400 con il cinema, che da quest’anno accogliamo anche nella corte di Palazzo Reale e nella piazza d’Armi al Castello Sforzesco. Anche la danza avrà il suo spazio con il Milano Flamenco Festival e saranno circa 250 gli incontri possibili legati a Festival come ‘Da vicino nessuno è normale’ e ‘La Milanesiana’. A settembre poi la moda animerà la Verdestate con tantissime sfilate e iniziative, come la quarta edizione della Vogue Fashion’s Night Out. Oltre 1.100 appuntamenti, quindi, per una città che ha già spalancato gratuitamente le porte dei suoi musei e vivrà un’estate ricchissima, che chiuderemo, come l’anno scorso, con la Notte Verde delle Cascine milanesi».

«Per i molti milanesi che quest’estate rimarranno in città, le Zone hanno realizzato un programma di iniziative ricco e variegato. Da sempre vicine alle esigenze del territorio, continuano a svolgere il loro ruolo di punto di riferimento per le attività culturali e di intrattenimento nei quartieri di Milano», ha detto l’assessore all’Area metropolitana, Decentramento e municipalità, Servizi civici Daniela Benelli.

«Porteremo la musica classica in mezzo alla gente nelle periferie – ha affermato l’assessore alla Casa e Demanio Lucia Castellano – e per una volta fuori dai conservatori e dai teatri. Desideriamo coinvolgere tutti, anziani, famiglie e bambini, come le feste di una volta. E sono certa che gli allievi del liceo musicale del Conservatorio, diretti dal Maestro Matthieu Mantanus, saranno un esempio positivo anche per i coetanei dei quartieri. I concerti saranno l’occasione ideale per festeggiare il lavoro che stiamo facendo in queste zone, dove abbiamo riattivato i laboratori legati ai contratti di quartiere per favorire la socialità e scoraggiare i comportamenti contro la serena e civile convivenza».

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.