EPIFANIA TRA MUSICA E ARTE

© ioStephy.it – Fotolia.com

Tanti gli appuntamenti da Nord a Sud organizzati per festeggiare l’Epifania. Tanti i concerti, ma non mancherà certamente l’arte e la scienza, con eventi per grandi e piccini. Abbiamo selezionato per voi alcune delle iniziative più interessanti nelle principali città italiane.

Milano – La musica come gioco e divertimento, come occasione di integrazione e confronto tra diverse culture e tradizioni sarà il tema del Concerto promosso dal Comune di Milano al Teatro Dal Verme per festeggiare l’Epifania. L’appuntamento è con l’Orchestra di via Padova e la Banda Osiris questa sera,  sabato 5 gennaio, alle ore 20.30. L’Orchestra di Via Padova è un ensemble multietnico che nasce dall’incontro di musicisti di diverse nazionalità, con esperienze e sensibilità artistiche differenti e diventa, fin da subito, laboratorio di confronto e di sperimentazione. Grazie a un virtuoso meltin’ pot, le sonorità della band sono in grado di spaziare dal funky al jazz, dai ritmi africani alle ballate balcaniche fino alla classica, al blues e alla canzone italiana. La Banda Osiris, nata nel 1980 a Vercelli, è un quartetto capace di fondere musica, teatro e comicità. Diversi gli spettacoli e le partecipazioni a trasmissioni televisive e radiofoniche in Italia e all’estero.  La Banda ha inoltre scritto ed eseguito colonne sonore per il teatro, documentari e cinema e metterà a servizio dell’Orchestra di Via Padova tutto il proprio repertorio musicale e comico, facendo divertire il pubblico e permettendogli di esplorare fantastici mondi sonori.

Roma – L’Accademia Nazionale dei Lincei propone per domenica 6 gennaio, festa dell’Epifania,  l’apertura straordinaria dalle 9.00 alle 14.00 della Villa Farnesina affrescata da Raffaello, con una visita guidata alle ore 12.30. La villa Farnesina a Roma è una delle più nobili e armoniose realizzazioni del Rinascimento italiano. Fu commissionata agli inizi del ´500 dal banchiere senese Agostino Chigi all’architetto Baldassarre Peruzzi e fu affrescata oltre che da: Raffaello, anche da Sebastiano del Piombo, Giovanni Antonio Bazzi, detto il Sodoma, e dallo stesso Peruzzi. Alla fine del ´500 fu acquistata dal cardinale Alessandro Farnese, da cui viene il nome di Farnesina, per distinguerla dal Palazzo Farnese, al di là del Tevere. Attualmente è sede di rappresentanza dell’Accademia Nazionale dei Lincei. Tra le opere più significative della Villa figura il Trionfo di Galatea di Raffaello (1512) che rappresenta l’apoteosi della ninfa Galatea che vedendo il suo innamorato, Aci, ucciso da Polifemo, per tener vivo l’amore trasforma il sangue di Aci in una limpida sorgente. Da ammirare anche il parco rinascimentale che circonda la villa, che è stato recentemente restaurato secondo l’impianto botanico che tiene conto della pluricentenaria storia della villa, ornata da numerose specie vegetali pregiate, ornamentali ed anche utili, che nei secoli hanno arricchito il famoso “giardino delle delizie”.

Napoli – Alla Città della Scienza di Bagnoli si terrà un appuntamento ad ingresso gratuito per grandi e piccoli. Uno spettacolo interattivo all’interno del Planetario e tanto altro: musica, giochi, animazioni per bambini, degustazioni e un’Officina dei Piccoli. Ma anche e naturalmente un po’ di scienza: si parlerà della Stella Cometa che indicò ai Re Magi come raggiungere la capanna di Gesù bambino. Ci saranno anche le performance circensi a cura di Chiaradanza, e gli esperimenti al bar di chimica e nel Science Centre e “L’illusionista che colpisce al cuore”.

Palermo 2013 saluta le feste in grande stile, la città resterà a bocca aperta davanti all’ultimo regalo che il Comune fa a grandi e piccini. Dal cilindro delle meraviglie infatti l’organizzazione tirerà fuori una parata d’altri tempi, composta da saltimbanchi, equilibristi equestri, giocolieri e tutto quello che potete immaginare in un ideale “paese dei balocchi” itinerante nel giorno che più di tutti in queste feste è dedicato ai bambini: l’Epifania. Da un’antica tradizione spagnola ricca di fascino e allegria prende le mosse questa iniziativa che colorerà le strade palermitane in questo giorno di festa: è la “Cavalcata dei Re”, una grande sfilata programmata per il giorno dell’arrivo dei Re Magi, con partenza alle 16 da piazza Sant’Anna e un avventuroso percorso lungo la via Roma per arrivare fino a piazza Castelnuovo, con tanto di Re Magi a cavallo. Alla parata parteciperanno tre re magi “veri” e tre “falsi” che inseguiranno un’attrice in veste di stella cometa un po’ confusa; ci saranno i tanti bambini che hanno partecipato ai laboratori tenutisi alla Real Fonderia nei giorni scorsi per la realizzazione dei propri abiti e strumenti musicali; una carrozza trainata da cavalli che trasporterà un gruppo di musicisti che daranno il ritmo alla Cavalcata; giocolieri; bambini che si esibiranno in acrobazie a cavallo; contorsionisti. Insomma, ce n’è davvero di numeri per rimanere sbalorditi a tutte le età. Ma non finisce qui. All’arrivo in piazza Politeama (verso le 18.30) il corteo si troverà davanti un presepe vivente (che si installerà già dalle 16) in chiave comica e ci sarà un grande finale in musica con i bravissimi ragazzi di Sud-Orff e le loro percussioni, per salutare in allegria queste feste che finiscono. A cura di La compagnia prese fuoco e l’associazione Circo dell’avvenire.

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI