Un’Enciclopedia per raccontare il Festival di Sanremo

COPERTINA Enciclopedia del Festival di SanremoDagli esordi di Nilla Pizzi al debutto di Mina, passando per il 1960, quando Modugno si addormentò senza esibirsi, per arrivare alla vittoria di Celentano e Claudia Mori con “Chi non lavora non fa l’amore”. E…poi gli anni Ottanta, fino ai giorni nostri. A spiegarci com’è cambiato il Festival di Sanremo, dal 1951 al 2013, è un’enciclopedia, scritta da Adriano Aragozzini, con la prefazione di Renzo Arbore, ed edita da Rai Eri. L’Enciclopedia del Festival di Sanremo sarà presentata il 30 settembre 2013, alle 18.30, presso il Circolo Canottieri Aniene (Lungotevere dell’Acqua Acetosa, 119). L’evento è organizzato da Rai Eri e dalla Fondazione Biagio Agnes, presieduta da Simona Agnes.

Adriano Aragozzini, organizzatore delle edizioni del 1990 e del 1991, ha studiato come critico e giornalista il Festival della Canzone Italiana, ricostruendo i 63 anni di vita dell’evento in questo volume, in cui si racconta la kermesse che più di tutte ha condizionato gli usi e i costumi degli italiani, diventando così la manifestazione musicale più significativa della storia della televisione italiana. Il volume comprende schede sintetiche, immagini, foto, biografie degli artisti in gara, l’elenco completo delle 1.860 canzoni e i ricordi dei personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura, della televisione e della radio che vi hanno partecipato. Un volume dunque adatto non solo agli addetti ai lavori, ma anche a coloro che amano la musica, per scoprire curiosità, scandali, aneddoti e mode.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI