Concerti a Roma: Mozart, Verdi, Britten e Beethoven

uto ughiSono quattro gli appuntamenti in programma dal 23 al 29 di maggio con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, tutti presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Protagonisti indiscussi di questi concerti saranno Mozart, Verdi, Britten e Beethoven.

Partiamo, quindi, dalla serata di sabato 25 maggio, quando Uto Ughi concluderà l’integrale dei Concerti per violino di Mozart con un programma che comprende il Concerto n. 1 K 207, il n. 4 K 218, e il n. 5 K 219. Il tutto avrà inizio alle 20.30 presso la Sala Santa Cecilia. «Nel percorso dei suoi cinque concerti per il re degli strumenti ad arco – spiegano dall’Accademia – Mozart ha occasione di sperimentare linguaggi sempre più nuovi e profondi, specialmente dopo il giro di boa del terzo, il K 216, ascoltato lo scorso aprile. Sensualità, malinconia, euforia di canto in stile “italiano”, conditi da una scrittura sapientissima che esalta lo spessore del dialogo fra il solista e l’orchestra, sono infatti le caratteristiche evidenti ed essenziali del K 219, giustamente il più celebre ed eseguito dell’intera serie, che nell’Adagio ci regala uno dei momenti mozartiani più intensi ed estatici per luminosa malinconia, prima di esplodere nelle stramberie turche del Rondò conclusivo».

IanBostridgeDomenica 26, lunedì 27 e martedì 28 maggio, Antonio Pappano e Ian Bostridge dirigeranno l’orchestra e renderanno omaggio, invece, a Verdi e a Britten, con un programma che prevede il Quartetto per archi (nella versione per orchestra) di Verdi, la Serenata per tenore, corno e archi di Britten, e la Sinfonia n. 5 in do minore op. 67 di Beethoven.

Il concerto sarà diretto da Antonio Pappano, che sul podio dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia leverà la bacchetta sul Quartetto per archi (nella versione per orchestra) di Verdi. «Ritorno gradito – spiegano – è quello di Ian Bostridge, interprete della Serenata per tenore, corno e archi, di Benjamin Britten, uno dei compositori d’elezione del noto cantante inglese». La seconda parte del concerto sarà interamente dedicata alla Sinfonia n. 5 in do minore op. 67 di Beethoven. In programma per domenica 26 maggio alle 18, lunedì 27 alle 21 e martedì 28 alle 19,30, sempre nella Sala Santa Cecilia.

 

 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI