CASA DEL JAZZ, GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

© Peter Kogler – Fotolia.com

Settimana ricca di appuntamenti alla Casa del Jazz a Roma. Si parte domani, mercoledì 30 gennaio 2013, con la seconda edizione del ciclo “Jazz Standards” condotto da Gerlando Gatto e incentrato sugli standard, ovvero una delle peculiarità del jazz, quella di interpretare con modalità del tutto diverse uno stesso brano. Ospite del nuovo ciclo sarà il trio guidato da un eccellente pianista, Paolo Di Sabatino, e completato da Marco Siniscalco al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria, che eseguiranno brani sul tema “Standard e Cinema”, tra cui “Funji Mama”, “Moment to moment”, Bye bye baby”.

Gli eventi proseguono giovedì alle 21 quando alla Casa del Jazz arriva Alessandro Paternesi P.O.V. Quintet, uno dei più innovativi e originali progetti della nuova scena del jazz italiano. Dopo aver collaborato con i grandi maestri, da Enzo Pietropaoli a Danilo Rea, da Rita Marcotulli a Gabriele Mirabassi, da Amii Stewart a Paul McCandless, Paternesi debutta con il suo primo disco “Dedicato”, edito per la Radar Records/Egea Distribution, che sta riscuotendo ampi consensi di critica. Batterista e compositore, Paternesi ha 29 anni ed è uno dei side man più ricercati del momento grazie all’inconfondibile musicalità che trasmette attraverso la sua batteria. Accanto al batterista, sul palco si esibiranno alcuni tra i musicisti più talentuosi del panorama nazionale: l’astro nascente del pianoforte Enrico Zanisi, la chitarra dalle innumerevoli sfumature timbriche di Francesco Diodati, Gabriele Evangelista, già contrabbassista di Enrico Rava e, Simone La Maida con il suono inconfondibile del suo sassofono.

Venerdì 1 e sabato 2 febbraio sarà la volta dei Nu Indaco, che presentano in concerto il loro ultimo lavoro discografico, “Hibiscus”. Lunghissima la lista degli ospiti che affiancheranno il gruppo nei due concerti: Nicola Alesini, Luca Aquino, Paolo Damiani, Francesco di Giacomo, Rodolfo Maltese, Stefano Saletti, Nando Citarella, Peppe D’Argenzio, Roberto Gatto, Antonello Salis, Raffaello Simeoni.

Domenica 3 febbraio si esibirà alla Casa del Jazz Mattia Cigalini, che pubblicherà il  suo terzo album da leader, “Beyond”, a primavera per la CAM Jazz , etichetta indipendente dal grande prestigio internazionale. Cigalini , accompagnato da Bebo Ferra (chitarra), Riccardo Fioravanti (basso) e Stefano Bagnoli (batteria) farà conoscere il suo ultimo cd, già presentato a Bergamo Jazz 2012 e in alcuni prestigiosi festival italiani (da Clusone a Verona, Castellanza e Nuoro), oltre che   all’Internationales Münster Jazz Festival in Germania, con uno strepitoso concerto soldout svoltosi lo scorso 4 gennaio. “Beyond” rivisita brani pop contemporanei portati al successo da Shakira, Jennifer Lopez, Rihanna, Black Eyed Peas, Katy Perry e Lady Gaga, ma include anche composizioni originali di Cigalini. Rispettando le melodie originali delle canzoni, il gruppo affronta i brani con improvvisazioni jazzistiche di stampo moderno e con sonorità accattivanti, con ritmiche ora dilatate e quasi psichedeliche, ora incalzanti e decisamente rock.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI