Buongiorno papà, un film con un cast esilarante

©Medusa
©Medusa

orig_C_52_Film_1228_immagineLocUn trentottenne che si sente ancora un ragazzino, che si sistema le sopracciglia con la pinzetta e che si tinge i capelli. Questa una delle prime scene del film “Buongiorno papà”, commedia italiana prodotta da Medusa Film, con la regia di Eduardo Leo. Il film è dal 14 marzo 2013 nelle sale cinematografiche ed è già al secondo posto al box office, dopo “Il grande e potente Oz”. Il trentottenne sopra descritto si chiama Andrea ed è interpretato da Raul Bova che veste i panni insoliti di uno “sciupa femmine”, bello e sicuro di sé, con una carriera invidiabile in un’agenzia di pubblicità cinematografica. Ma le cose per Andrea, che vive ancora con l’amico Paolo, stanno per precipitare. Un giorno bussa alla sua porta una ragazzina stravagante, con lo sguardo triste ma intelligente. Si chiama Layla e dice di essere sua figlia. Con lei anche il nonno rockettaro. Il passato che ritorna, insomma. Il film è a tratti divertente, mai banale o scontato, anche quando racconta l’amore di una figlia verso un padre, del quale vuole conoscere tutti i tratti. E lo fa attraverso il linguaggio della fotografia. I cineasti da sempre portano sul grande schermo il rapporto padre e figlio, spesso travagliato. In questa commedia, però, a prevalere è il contesto sociale italiano, più che l’aspetto psicologico dei personaggi.

Le donne di questo film sono più responsabili dei loro coetanei e anche la stessa Layla è giudiziosa, intuitiva e sensibile, tanto che più volte accusa il padre di essere un immaturo. Gli uomini invece stentano a prendersi le loro responsabilità, appaiono fragili, poco propensi all’ascolto. Ad incarnare alla perfezione questo identikit è proprio Andrea. E, se da un lato il protagonista non sorride mai e non si rende conto delle sofferenze altrui, dall’altro c’è Paolo, l’amico disoccupato che sopporta in silenzio le prepotenze di Andrea. Ma il personaggio più singolare del film è il nonno di Layla (Marco Giallini), un uomo con un passato da musicista che vive in un camper e che ha imparato a non prendersi troppo sul serio cogliendo l’attimo.

 

Cast: Raoul Bova, Marco Giallini, Edoardo Leo, Nicole Grimaudo, Rosabell Laurenti Sellers, Paola Tiziana Cruciani, Mattia Sbragia, Ninni Bruschetta.

Carla Cesinali

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI