BOLOGNA, GRANDE ATTESA PER JENNIFER LOPEZ

di Emilio Buttaro

lo striscione degli animalisti

Nella città delle Due Torri tutto è pronto per la prima ed unica data italiana del tour mondiale di Jennifer Lopez in programma questa sera alle ore 21 all’Unipol Arena. L’attesa per l’evento negli ultimi giorni ha raggiunto importanti livelli di guardia: i biglietti sono andati letteralmente a ruba e fino a ieri sera sono stati già staccati più di 10mila tagliandi con un dato abbastanza singolare riguardante i bilglietti più costosi, quelli della Tribuna Gold, da ben 138 euro in prevendita, già tutti esauriti. Nell’impianto di Casalecchio di Reno a pochi chilometri dal centro di Bologna, si va verso il pienone e probabilmente durante la giornata odierna saranno ‘bruciati’ gli ultimi posti disponibili con biglietti tra i 45 euro per il parterre e 70 o 90 euro per le tribune numerate. Bocche cucite sull’organizzazione anche se ormai appare certo che la star soggiornerà all’ex Hotel Baglioni (oggi Majestic) già visitato, secondo alcune indiscrezioni, durante il pomeriggio di ieri da parte del suo staff che ha presentato l’elenco di richieste e sfizi per la seppur breve permanenza della popstar americana che il magazine People ha nominato donna più bella del mondo. Il suo arrivo è atteso per stamane in città direttamente dall’Hallendstation di Zurigo dove si è esibita ieri sera. A Bologna la fibrillazione è così alta al punto che nei giorni scorsi circa 200 fan si sono radunati davanti all’ex Hotel Baglioni per un “falso allarme” rientrato dopo qualche ora e riguardante una fantomatica presenza della cantante e attrice con largo anticipo rispetto alla data del concerto. Per l’unica data italiana del suo “Dance again world tour” è stato preparato una sorta di grande musical tra pop latino e salsa, dove emergeranno le origini portoricane ed ancora hiphop e scenografie complesse come un ring, piani mobili ed addirittura una riproduzione del cortile nel Bronx dove la star è cresciuta. Sei musicisti, due coristi ed un nutrito corpo di ballo l’accompagneranno sul palco. Gli spettatori che hanno già assistito ai concerti di questo tour iniziato a Panama lo scorso 14 giugno per poi proseguire con 7 date in Sudamerica e ben 19 nella parte settentrionale del nuovo continente parlano di un concerto esplosivo con la popstar in abiti molto aderenti pronta ad attingere al suo ampio repertorio di successi che in tredici anni di carriera le hanno permesso di vendere oltre 55 milioni di dischi in tutto il mondo. Il concerto avrà inizio alle ore 21 e per raggiungere l’Unipol Arena dalla Stazione centrale ci saranno già nel pomeriggio corse ogni 15 minuti. Ma così come Lady Gaga a Milano anche Jennifer Lopez è diventata a Bologna il bersaglio degli animalisti: nella notte tra martedì e mercoledì gli attivisti del gruppo “Animalisti 100%” hanno appeso nei cancelli dell’Unipol Arena uno striscione che così recitava: “Jennifer Lopez go home”. Alla popstar è stata rinfacciata la scelta di indossare spesso e volentieri pellicce ed ancora di essere titolare di una linea di abbigliamento che impegna abbondantemente pelo di visone, volpe e coniglio nei suoi capi.

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Emilio Buttaro

Emilio Buttaro
Classe 1967 ha iniziato a svolgere attività giornalistica all’età di sedici anni. Nell’85 ha vinto il concorso nazionale “Vota lo speaker” indetto dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e l’anno dopo è stato il più giovane cronista accreditato al Festival di Sanremo. Laureato in Scienze Politiche ha presentato diverse manifestazioni come il Premio Internazionale di poesia “Nosside”. Attualmente collabora con varie testate giornalistiche tutte di portata nazionale tra cui: Il Messaggero, Radio 24-Il Sole 24 Ore, La Stampa (redazione sportiva), Radio TV Capodistria, SBS emittente radiotelevisiva continentale australiana, Agenzia di Stampa Italpress, Cultura & Culture e Costantini Editore.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI