Berlinale 2014: confermati Wes Anderson e Clooney

berlinale 1Fulcro di avanguardie artistiche e cinema grafiche, il Festival internazionale del cinema di Berlino, noto come Berlinale, si terrà dal 6 al 16 febbraio 2014 e sarà diretto da Dieter Kosslick. Il festival esiste dal 1951 ed il suo prestigio internazionale cresce, di anno in anno, in maniera esponenziale. Edizione dopo edizione, l’organizzazione del festival coinvolge sempre più persone: più di 20.000 addetti ai lavori provenienti da 124 paesi, circa 4000 giornalisti accreditati ed una serie di imperdibili eventi, anteprime, presentazioni, approfondimenti trasformano ogni anno la città di Berlino nel quartier generale della creatività. La Berlinale costituisce, quindi, un importante punto di riferimento e di ispirazione per la comunità cinematografica mondiale attraverso forme di cooperazione ed una stretta sinergia con il mercato internazionale e le infrastrutture di settore.

berlinale 2Ad aprire il Festival nel 2014 sarà “The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson mentre è stata recentemente confermata la presenza di George Clooney il quale presenterà  il film intitolato “The Monuments Men” la cui trama è incentrata sul ritrovamento di circa 1.400 opere d’arte di immenso prestigio. I premi principali assegnati nel corso della manifestazione saranno l’Orso d’oro e l’Orso d’argento e il programma della manifestazione offrirà numerose anteprime internazionali o europee. Film di ogni genere, lunghezza e formato troveranno una loro collocazione in diverse sezioni: il Concorso principale raccoglierà le grandi opere del cinema internazionale, i lavori indipendenti rientreranno nella sezione Panorama, i film per ragazzi e le nuove scoperte della scena cinematografica tedesca verranno raggruppati in Perspektive Deutsches Kino, la cinematografia sperimentale e d’avanguardia verrà approfondita nel Forum mentre i Berlinale Shorts raccoglieranno tutte le nuove idee. Le nuove produzioni trovano, infine, spazio in Berlinale Speciale mentre Berlinale Special Gala avranno il  ruolo  di omaggiare le grandi personalità del cinema offrendo al pubblico la possibilità di immergersi completamente nel mondo dei grandi classici attraverso il contributo del Deutsche Kinemathek – Museum für Film und Fernsehen.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI