BAREMBOIM ALLA CATTOLICA

© TeatroallaScala

In occasione dell’inaugurazione della nuova stagione del Teatro alla Scala mercoledì 28 novembre 2012, alle ore 18.00, nell’Aula Magna dell’Università Cattolica il maestro Daniel Barenboim terrà una lezione-concerto per presentare il Lohengrin di Richard Wagner. L’evento – curato dai professori Paola Fandella ed Enrico Girardi e promosso in collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano – rientra nell’ambito delle attività del Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo, interfacoltà tra Economia e Lettere e filosofia.

L’opera wagneriana, che inaugurerà il 7 dicembre la stagione scaligera, sarà diretta dal maestro Daniel Barenboim con la regia di Claus Guth e vedrà come interpreti René Pape (Heinrich der Vogler), Jonas Kaufmann (Lohengrin), Anja Harteros (Elsa von Brabant), Tómas Tómasson (Friedrich von Telramund), Evelyn Herlitzius (Ortrud), Zeljko Lucic (Der Heerrufer des Königs).

L’incontro consolida il rapporto, ormai attivo da ben cinque anni, tra Daniel Barenboim, il Teatro alla Scala e il Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo dell’Università Cattolica in un impegno e in un progetto di integrazione culturale ed educativa che contribuisce a far scoprire ai ragazzi i più profondi valori della ricchezza dell’animo umano. È per questo che, nel corso dell’evento e per il quinto anno consecutivo, sarà conferita una borsa di studio annuale per i musicisti della West-Eastern Divan Orchestra per i quali i fondatori, il maestro Barenboim e lo scrittore Edward Said, hanno intrapreso un percorso di educazione alla pace nell’elevazione della musica classica.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare il libro di Daniel Barenboim “La musica è un tutto. Etica ed estetica” a cura di Enrico Girardi (Feltrinelli 2012), all’interno del quale sono riportate le “conversazioni” tenute dal Maestro in questi anni all’Università Cattolica.

Daniel Barenboim è una delle figure più significative della cultura del nostro tempo. A una folgorante carriera pianistica ha affiancato da molti anni l’attività di direttore d’orchestra e quella di saggista in campo musicale, culturale e politico. È direttore musicale a vita della Staatskapelle Berlin. Fondatore con l’intellettuale palestinese Edward Said della West- Eastern Divan Orchestra nel 1999, per il decennale della quale ha diretto un indimenticabile Fidelio nella stagione dei Proms 2009 e con la quale è stato chiamato ad eseguire l’integrale delle Sinfonie di Beethoven per l’apertura dei Giochi Olimpici 2012. Dall’ottobre 2011 è Direttore Musicale del Teatro alla Scala, dopo aver assunto a partire dal 2007 il titolo di Maestro Scaligero. Nel suo rapporto privilegiato con il Teatro alla Scala si ricorda in particolare la direzione di opere quali il Tristan und Isolde, che ha inaugurato la stagione 2007/08 ed è stata ripresa nella stagione successiva (Premio Abbiati della critica musicale italiana come migliore spettacolo dell’anno); la Carmen, Die Walküre e il Don Giovanni che hanno aperto rispettivamente le stagioni scaligere 2009/10, 2011/12 e 2012/13. Tra le numerosissime esecuzioni del Maestro in Italia e all’estero con il Teatro alla Scala e la Filarmonica della Scala, si ricorda il trionfale ciclo di concerti per pianoforte in cui Daniel Barenboim si è esibito come pianista, diretto da Gustavo Dudamel, Claudio Abbado e Daniel Harding. Il Maestro è stato insignito di molti premi e alte onorificenze, tra le quali la Gran Croce dell’Ordine al Merito di Germania e della Repubblica Italiana. E’ stato nominato, inoltre, Commendatore della Legion d’Onor, e ha ricevuto dal segretario generale Ban Ki-moon il titolo di Ambasciatore delle Nazioni Unite per la Pace.

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI