Avellino, al Teatro Gesualdo Rubini racconta Salvatore

Colpo d'occhioDopo Silvio Orlando, arriva al Carlo Gesualdo di Avellino Sergio Rubini con lo spettacolo “Di Fame Di Denaro Di Passione” , organizzato nell’ambito del Teatro Civile, allestito in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano.

L’attore pugliese il 18 febbraio, alle 21, metterà in scena una rappresentazione di musica e parole per ricordare l’opera e la vita di Matteo Salvatore, il “poeta degli ultimi” che nei suoi versi raccontava se stesso e i disagi di quei meridionali che riuscivano a riscattarsi solo emigrando in Germania e all’Estero.

In dialetto pugliese Rubini in particolare ci farà compiere un itinerario nel Gargano degli anni Venti, quando i “cafoni” vivevano nella miseria più totale. Sergio Rubini sarà accompagnato dalle musiche della Daunia Orchestra e di Umberto Sangiovanni al pianoforte. Sul palco Gabriella Profeta alla voce e Adriano Mactovich al basso. In questa rappresentazione dunque la musica e la poesia si fanno teatro, per rendere omaggio a un grande poeta del Mezzogiorno.

Per info: 0825.771620

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI