Avellino, al Teatro Carlo Gesualdo arriva Silvio Orlando

orlandoAl Carlo Gesualdo di Avellino ritorna, dopo cinque edizioni costellate da grandi spettacoli, il “Teatro Civile”, il terzo e rinomato cartellone dell’Istituzione irpina. Sul palco del teatro avellinese si alterneranno tre grandi interpreti italiani, come Silvio Orlando, Sergio Rubini e Ruggero Cappuccio. Orlando si esibirà il prossimo 22 gennaio ne “Il Nipote di Rameau” di Denis Diderot, uno degli intellettuali più rappresentativi del 1700. L’opera, ad atto unico, è una satira sferzante sulla società dell’epoca, i cui valori vengono affrontati attraverso un dialogo grottesco tra Jean-François Rameau, nipote del compositore Jean-Philippe Rameau, e lo stesso Diderot. Jean-François è un musico fallito, un arrampicatore sociale, un arrivista senza alcun talento, il cui obiettivo è solo quello di ottenere denaro e riconoscimento. Diderot invece è degno rappresentante dei valori di altruismo e onestà. Il confronto fra queste due visioni contrastanti rende molto attuale questo capolavoro della Letteratura, riadattato, diretto e interpretato dallo stesso Silvio Orlando con Amerigo Fontani e Maria Laura Rondanini.

Il 18 febbraio invece toccherà a Sergio Rubini che interpreterà le poesie del cantastorie pugliese Matteo Salvatore. Ultimo, ma non per importanza, è lo spettacolo di Ruggero Cappuccio che il 6 marzo metterà in scena “Paolo Borsellino essendo stato”, un omaggio al celebre giudice ammazzato ventidue anni fa. Lo spettacolo è scritto e diretto dallo stesso Cappuccio.

Insomma, al Carlo Gesualdo anche per quest’anno il cartellone del “Teatro Civile” promette bene e certamente farà riflettere, come sempre, su tematiche di attualità politica e sociale.

Per info: Tel. 0825.771620

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI