All’Arena di Verona il Festival del bicentenario di Verdi

Sono passati duecento anni dalla nascita di Giuseppe Verdi e Verona ha deciso di ricordarlo così.

Sabato 13 luglio alle  22 vede l’esecuzione della Messa da Requiem, capolavoro sinfonico di Verdi.

Data unica per un evento di grande fascino, che torna in Arena dopo dodici anni. Eccezionalmente insieme Orchestra e Coro dell’Arena di Verona ed Orchestra e Coro del Teatro La Fenice di Venezia diretti dal maestro coreano Myung-Whun Chung, per la prima volta sul podio areniano.

Spiccano in scena le voci soliste di: Hui He (soprano), Fabio Sartori (tenore), Daniela Barcellona (mezzosoprano) e Vitalij Kowaljow (basso).

Cornice straordinaria le suggestive sculture bronzee di Igor Mitoraj, “Memorie” e “Eros Bendato”.

Inoltre, alle 19.30 al Museo di Castelvecchio inaugura la mostra Mitoraj Sculture, che espone fino all’otto settembre alcune suggestive opere dello scultore scenografo Igor Mitoraj. L’esposizione è organizzata in collaborazione con la Direzione Musei d’Arte e Monumenti del Comune di Verona.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

GALA VERDI

Al compositore di Busseto, per celebrare il bicentenario della nascita, è intitolato il Gala Verdi di mercoledì 17 luglio alle 21.15, con tre direttori protagonisti sul podio: Andrea Battistoni, Riccardo Frizza e Giuliano Carella.

Saranno impegnati a dirigere rispettivamente il I atto de La Traviata con Aleksandra Kurzak nel ruolo di Violetta e Francesco Meli in Alfredo; il II atto di Rigoletto con Leo Nucci nel ruolo del titolo, Vittorio Grigolo come Duca di Mantova e Sonya Yoncheva in Gilda; infine il IV atto de Il Trovatore con Hui He ad interpretare Leonora, Carlo Ventre in Manrico, Daniela Barcellona per Azucena e Artur Rucinski nel Conte di Luna.

Per info, prezzi e prenotazioni: www.arena.it

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI