AL NAPOLI FILM FESTIVAL RENZO ARBORE

Foto inviata Ufficio Stampa Napoli Film Festival – FF.SS.

Renzo Arbore questa sera, lunedì 1 ottobre, al Napoli Film Festival. A Castel Sant’Elmo, nell’ambito degli Incontri Ravvicinati, il regista e musicista incontrerà il pubblico in auditorium alle 21.30 e, in una conversazione con il giornalista Fabrizio Corallo, ripercorrerà le tappe della sua carriera, con particolare attenzione al film di culto FF.SS.” – Cioè: “…che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?” (Ita, 1983, 98’), pellicola divenuta ormai di culto, che sarà proiettata in auditorium alla fine dell’incontro. Ma la lunga giornata di cinema in auditorium è cominciata già dalla mattina alle 10.15 con la lezione di Ivan Cotroneo. Per il ciclo 2012 di “Parole di Cinema”, infatti, il regista e sceneggiatore ha tenuto una lezione agli studenti universitari in auditorium al termine della visione del suo film La Kryptonite nella Borsa.

Alle 19 riprende la retrospettiva sul cinema di Francois Truffaaut con Jules e Jim (Fra, 1962, 110’). Lo sguardo al passato del Napoli Film Festival prosegue anche con il ciclo “A cinquant’anni da”, legato al concorso FotoGrammi e che celebra alcune pellicole che compiono 50 anni nel 2012. In auditorium si comincia alle 17 con Il sorpasso di Dino Risi (Ita, 1962, 106’), mentre alle 19 (in Sala 1) c’è Anni Ruggenti di Luigi Zampa (Ita, 1962, 110’). Sempre in audutorium, dalle 21.15, prima dell’incontro con Arbore, prosegue la rassegna dei ritratti di star del cinema curati dal videomaker Tiziano Sossi. Anche la giornata di domani sarà ricca di iniziative. La giornata comincerà con la lezione di cinema di Pietra Montecorvino e Peppe Servillo che, dalle 10.15, incontreranno nell’auditorium di Castel Sant’Elmo gli studenti di cinema del corso del professor Augusto Sainati dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli: i due grandi interpreti ripercorreranno, al termine della proiezione del film, la lavorazione di Passione di John Turturro e il metodo di realizzazione di un’opera che ha ottenuto grande successo. Nel pomeriggio, dalle 16.30, prosegue la retrospettiva dedicata a Francois Truffaut con L’Ultimo Metro (Fra 1980) con Catherine Deneuve e Gerard Depardieu. Alle 19 tocca invece a Cronaca Familiare di Valerio Zurlini (Ita 1962) per il ciclo “A cinquat’anni da…”, legato al concorso di fotografia del Napoli Film Festival FotoGrammi. In serata, il previsto incontro con Tinto Brass non avrà luogo: il regista non ha potuto infatti raggiungere Napoli per motivi di salute. Alle 21.15 ci sarà dunque la proiezione, visto il successo di pubblico della proiezione al Pan, del documentario Gli Squallor che ha vinto il premio come miglior documentario autoprodotto nella sezione Schermo Napoli Documentari al NFF 2012. A seguire la prevista proiezione de L’urlo (Ita 1970) di Tinto Brass, con Gigi Proietti.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI