6 marzo 2013
Redazione (4050 articles)
Share

AD AVELLINO “GESUALDO DANZA”

Le sacre du printemps

Le sacre du printemps

Dopo aver avviato il primo Corso in Italia di Laurea Triennale in Discipline Coreutiche Tecncico-Compositive in sinergia con l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, il Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino rafforza l’investimento sulla danza contemporanea con il nuovo cartellone «Gesualdo Danza», composto di tre appuntamenti di caratura internazionale. Mediante questa iniziativa si vuole trasformare Avellino in un luogo privilegiato e di grande attrazione nazionale per i giovani talenti della coreografia che si confronteranno con le più importanti esperienze di formazione sia in ambito regionale che nazionale ed internazionale Sono già state attivate collaborazioni con l’Istituto universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli e con alcuni docenti di livello indiscusso provenienti dall’Italia e dall’Europa. L’evento è stato possibile grazie alle sinergie messe in campo dal Teatro comunale di Avellino, guidato da Luca Cipriano, non solo con l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, ma anche con il Circuito Campano della Danza e con il Teatro Pubblico Campano. Si partirà il 21 aprile alle 18.30 con la Fondazione Campania dei Festival, Les Danseurs Napolitains e la Fondazione Paestum Festival che porteranno sul grande palcoscenico del “Gesualdo” «Le Sacre Du Printemps», il rito primaverile musicato a inizio 900 dal grande Igor Stravinskij per la regia e le coreografie originali del coreografo brasiliano Ismael Ivo. Venerdì 26 aprile alle 18 il Teatro “Carlo Gesualdo” incontra Giannandrea Poesio, docente di Performing Arts presso l’University of Bedfordshire di Londra. Con lui il pubblico del “Gesualdo Danza” affronterà la Poetica delle nuove dinamiche: alcune riflessioni sulla danza contemporanea fatte insieme ad un docente di caratura internazionale.

Le sacre du printemps

Le sacre du printemps

«Gesualdo Danza» chiude i battenti sabato 27 aprile alle 21 con l’attesissimo «Beltà, poi che t’assenti» un’ideazione coreografica di Adriana Borriello che attraverso i madrigali di Carlo Gesualdo e sulle musiche originali di Paolo Demitri e Antonella Talamonti, renderà omaggio al Principe dei Musici nel 400esimo anniversario dalla sua morte insieme ai 20 studenti del primo anno accademico del corso di Laurea che si esibiranno per la prima volta proprio sul palcoscenico del comunale di Avellino. La serata conclusiva della prima rassegna di danza contemporanea del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino ospiterà anche una coreografia di Mauro Bigonzetti eseguita dagli allievi dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

 

NOTE AGGIUNTIVE

La campagna abbonamenti si concluderà domenica 21 aprile. Il costo dell’abbonamento per i due spettacoli è di 30 euro, mentre il singolo biglietto, in posto unico numerato costerà 18 euro. Il Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino ha previsto anche degli sconti per gli Under 30 che potranno acquistare il singolo biglietto a 12 euro e per gli abbonati alle altre rassegne della stagione in corso, che potranno abbonarsi al cartellone «Gesualdo Danza» a soli 20 euro. Per maggiori informazioni telefonare alla biglietteria di piazza Castello al numero 0825.771620, aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

 

 

Tags Teatro
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.