21 luglio 2012
Redazione (4050 articles)
Share

A UDINE TEATRO D’ANIMAZIONE CON MARIONETTE E BURATTINI

Valli De Bastiani

Con tre proposte spettacolari, fra le quali una pièce al debutto in prima nazionale, prosegue oggi, sabato 21 luglio, la 19^ edizione del festival “Marionette & Burattini nelle Valli del Natisone”, diretto da  Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, curato dal CTA – Centro Teatro Animazione e Figure con la collaborazione della Comunità Montana del Torre, Natisone  e Collio, lo storico riparte dunque per la sua, di scena nei Comuni di San Pietro al Natisone, Drenchia, Grimacco, San Leonardo, Pulfero, Stregna, Savogna, Torreano, Prepotto. Alle 17 a Oblizza – Stregna le “Storie di lupi” raccontate dall’artista Alberto De Bastiani (Vittorio Veneto – Treviso), che utilizza pupazzi e burattini per le sue favole di cantastorie itinerante: avventure di lupi ma anche “di magie che guariscono tutti i mali, di orchi, draghi e gatti con gli stivali, di principesse e di magici pifferai …”. Burattini a guanti classici per il ritmo e la possibilità di visualizzare scene complesse, pupazzi per favorire il dialogo fra il pubblico e la messa in scena, narrazione per riportare le fiabe alla loro origine: queste le tecniche utilizzate da Alberto De Bastiani, uno dei più noti e amati burattinai italiani, per accostare il pubblico infantile al racconto, alla messa in scena e alla possibilità di rielaborazione delle fiabe, offrendo nel contempo agli adulti degli spunti di riflessione sul ruolo del cattivo delle fiabe. Alle 19, a Centa – Prepotto, in prima nazionale lo spettacolo della compagnia slovena Teatro Matita (Koper – Slovenia), “Ossi”, una sorta di piccolo concerto per pupazzi e … ossi. Uno spettacolo realizzato con oggetti semplici e con invenzioni sceniche di grande effetto.  Alle 21, a Togliano-Torreano la compagnia Roggero & Rizzi (Angera – Varese) presenta “Oricacaori”, l’affascinante storia tratta da “Lo cunto de li cunti” di G. Basile, entrata nel patrimonio della narrazione popolare e ripresa poi da Calvino nelle “Fiabe Italiane”: protagonista è Zefirino, unico maschio di sette gemelli, che incontrerà un mago buono e uno cattivo …  L’ingresso a tutti gli spettacoli è gratuito, info: www.ctagorizia.it tel 0481.537280.

Tags Infanzia
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.