A TRIESTE IN SCENA LA MUSICA ANTICA

© Di Paola

A Trieste oggi sarà la domenica delle meraviglie, con la manifestazione Wunderkammer dalle ore 14 a tarda sera. Tre gli eventi che si susseguiranno nel corso della giornata: ci saranno una camminata aperta a tutti dalla città al Carso con arrivo al Parco di San Giovanni, nell’ambito di “Il Parco delle Idee” promosso dalla Provincia di Trieste; durante questo breve pellegrinaggio il pubblico compirà varie soste dove autori della rivista “in Pensiero” si esibiranno con interventi musicali, performance e letture; a seguire alle 18.30 musica barocca rivista in chiave elettronica al bar “Il posto delle fragole” con i Baby Gelido e infine tutti in centro per la prima mondiale dell’opera in musica della talentuosa Maria Jonas, una delle personalità più creative della scena musicale in Germania – “Cundrîe la strega – sulle tracce di un mito”, Museo Teatrale “Carlo Schmidl” di palazzo Gopcevich, ore 21:00.

Grande giornata di eventi dunque per Wunderkammer. Partenza alle 14 da Piazza Oberdan, Trieste, con l’autobus, per salire all’obelisco di Opicina dove ci sarà un secondo ritrovo per chi non abita in città, alle 15. La giornata prevede una passeggiata carsica, che dopo qualche ora culminerà al Parco di san Giovanni. Sarà una passeggiata aperta a tutti, uniche necessità: scarpe buone, acqua e curiosità.

Nel bosco ci saranno poeti, scrittori, musicisti che vi obbligheranno a fare qualche sosta. Perché anche nel bosco è giusto fermarsi e pensare. Tanto più che questa camminata la si fa per festeggiare una rivista che si chiama proprio “in pensiero”. Perché festeggiare una rivista? Non sono le persone più deboli e sole quelle che meritano di essere festeggiate? Una rivista è più o meno la stessa cosa, di questi tempi. Nessuno compra le riviste, nessuno le legge. “In pensiero” è una rivista che si legge, si ascolta, si guarda. Si occupa di esplorare linguaggi e territori. Dato che camminare è in fondo un modo di esplorare, di esperire il mondo ecco allora il modo giusto per festeggiare.

A farvi pensare, ci saranno diversi autori e artisti amici di “in pensiero”: Velvet Afri, i Baby Gelido, Antonella Bukovaz, Matteo Danieli, Gianfranco Franchi, Alfredo Lacosegliaz, Luigi Nacci, Giuseppe Nava, Gianmaria Nerli, Furio Pillan, Catalina Villa, Lello Voce e Mary BarbaraTulisso. Verso le 18.30 la camminata terminerà al bar “Il posto delle fragole” con Barocco in Bar grazie al gruppo sperimentale Baby Gelido che si cimenterà in una rivisitazione della musica barocca, nello specifico la folia barocca, un particolare tema musicale del ‘400 che si basava su uno specifico giro di note e che sarà per l’occasione reinterpretato attraverso chitarra e strumentazione elettronica. Dunque si leggerà, si suonerà, probabilmente si berrà assieme un bicchiere.

Ma non finisce qui; la serata culminerà poi a palazzo Gopcevich alle ore 21, nell’ambito di Wunderkammer 2012 “Gli Imprevisti del Barocco” in collaborazione con il Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl  Maria Jonas, una delle più creative protagoniste della scena della musica antica in Germania, con la sua opera in musica “Cundrîe la strega – sulle tracce di un mito”, rivisitazione di uno dei personaggi più misteriosi dell’epica medievale del Graal. La misteriosa Cundrie, descritta come una strega di origine orientale, conoscitrice di tutte le scienze e tutte le lingue, di una bruttezza mostruosa eppure mediatrice tra Oriente e Occidente e tra cristianesimo e paganesimo. A lei è affidato il compito di svelare a Parsifal il destino a cui è votato senza esserne consapevole. Il concerto di Ala Aurea, ensemble internazionale diretto da Maria Jonas, prende le mosse dalla versione tedesca del Parzival di Wolfram von Eschenbach per tentare un’operazione eccentrica intorno alla musica medievale. Ricostruire non tanto la musica, che ad eccezione di una singola melodia non c’è (le migliaia di versi del Parzival ci sono stati tramandati senza musica) quanto ricostruire il modo stesso in cui si faceva poesia in musica nel medioevo. Un’operazione che solleva non poche questioni, che sono le stesse che si pone Wunderkammer con la stagione del 2012: cos’è la cosiddetta musica antica? Ricostruire una pratica musicale non è in un certo senso creare una nuova musica? Wunderkammer si fa in tre domenica e sempre per darvi la risposta coniugando passato, presente e futuro.

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI