A ROMA LA QUINTA EDIZIONE DEL FESTIVAL DEL CONSERVATORIO DI SANTA CECILIA

© sborisov Fotolia.com

Il Conservatorio di Roma presenta la quinta edizione del “Festival Internazionale di Musica Elettroacustica del Conservatorio S. Cecilia”. Il Festival si svolgerà in 11 giornate dal 7 al 17 Ottobre 2012 e sarà diviso in due parti di 8 e 3 giornate. La prima parte si terrà dal 7 al 14 Ottobre presso il Conservatorio S. Cecilia e presso vari istituti situati nel centro di Roma. La seconda parte si terrà dal 15 al 17 ottobre presso l’Università di Roma “Tor Vergata”. La prima parte sarà dedicata sopratutto agli aspetti compositivi ed esecutivi della musica elettroacustica, la seconda agli aspetti tecnico/scientifici propri del campo.

Il Conservatorio di Roma con la quinta edizione del “Festival internazionale di musica elettroacustica del Conservatorio S. Cecilia” vuol rinnovare un appuntamento unico in Italia, durante il quale sia possibile fruire della produzione musicale elettroacustica più rappresentativa in campo internazionale. Un appuntamento che avrà luogo ad Ottobre nel centro storico di Roma per ascoltare musica di oggi e riflettere su di essa, sulle sue tecniche, i suoi strumenti, i suoi obiettivi espressivi e i suoi rapporti con le altre arti e discipline del sapere.

Nel corso delle 11 giornate previste si terranno, in luoghi diversi, concerti, conferenze, convegni ed eventi speciali. Nella prima parte i concerti saranno 16, due per ogni giornata del festival, il primo nel pomeriggio alle 17.30 il secondo la sera alle 20.30. I concerti avranno luogo tutti presso la Sala Accademica del Conservatorio di S. Cecilia, dotata di un sistema di ascolto ottofonico di altissima qualità. Nella seconda parte i concerti saranno ancora due al giorno, il primo all’aperto nel campus universitario alle 15.30 e il secondo alle 17.30 presso l’Auditorium “Ennio Morricone” della facoltà di Lettere, dotato di un sistema di ascolto quadrifonico di ottima qualità.

I concerti di questa edizione di EMUfest sono fortemente incentrati sul rapporto fra strumenti acustici ed elettronica. La maggior parte dei dipartimenti del Conservatorio partecipa con i suoi docenti e studenti. Vi saranno concerti dedicati all’elettronica con la viola, il flauto, la chitarra, il pianoforte, le percussioni, la voce oltre che con ensemble di varia dimensione. I lavori audio-visuali ed acusmatici contrappunteranno come sempre quelli strumentali, ma, oltre a questo, si cercherà di eseguirli in contesti meno legati al concerto tradizionale, come l’ascolto libero all’aperto e la “lezione concerto”. Questo, in particolare, presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Tra gli eventi anche un incontro sulla musica elettroacustica in Argentina che si terrà giovedì, 11 ottobre, presso la casa Argentina. Parteciperanno Gabriel Data, Claudio Lluán e Daniel Schachter. Presiede Giorgio Nottoli.

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI