A NAPOLI I GIGANTI DELLA PREISTORIA

Eccitante, spaventosa, illuminante. Dopo il grande successo riscosso a Roma e Torino, dove ha appassionato 300mila visitatori, “Days of the dinosaur” arriva a Napoli allestita in uno degli spazi espositivi più suggestivi della città: il Real Albergo dei Poveri. Cinquantuno dinosauri “vivi” in 12 diversi scenari porteranno il pubblico indietro di 250milioni di anni: alla scoperta di un mondo perduto. Dal gigantesco Tyrannosaurus (una tonnellata di peso!) al più piccolo Archeaopteryx, i dinosauri tornano in vita grazie ad una sofisticata tecnologia che ha permesso di creare robot che sfiorano la perfezione.

Un team di paleontologi ha supervisionato la scelta delle specie, i movimenti e i comportamenti dei dinosauri che – in alcuni casi – sono i grado di muovere anche parti minute del proprio corpo come occhi, lingua e dita con un effetto di straordinario realismo.

Un percorso nella storia, per scoprire l’evoluzione della vita sulla Terra e un Dinolab pensato apposta per i più piccoli, per continuare ad imparare giocando.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI