1 marzo 2013
Redazione (4056 articles)
Share

A MILANO IL DEMONE DI DOSTOEVSKIJ

IVAN E IL DIAVOLOAl Teatro Libero di Milano arriva dal 7 al 17 marzo 2013 “Ivan e il Diavolo”. Dopo il successo delle Notti Bianche e della Confessione, presentati a Teatro Libero nella scorsa stagione, i Demoni continuano il loro personale percorso dostoevskijano affrontando un capitolo tratto dall’ultimo e forse massimo capolavoro dello scrittore russo, che nell’adattamento di Alberto Oliva e Mino Manni prende vita muovendosi al confine tra la realtà e l’allucinazione, per sondare le radici del male. E’ un testo che svela un lato insolito di Dostoevskij, capace qui di unire battute di grande comicità e situazioni perfino grottesche a una riflessione profonda e spietata sulle ragioni della sofferenza nel mondo e sul mistero della violenza sui bambini. Il giovane Ivan, interpretato da Alberto Oliva all’esordio come attore dopo i recenti riconoscimenti ottenuti alla regia (Premio Sipario 2012, Premio Pirandello 2012), si confronta con il lato oscuro della propria anima, interpretato da Mino Manni alle prese con un diavolo sorprendente e imprevedibile, in un dialogo estremo, di straordinaria potenza verbale: «Il diavolo e Dio sono sempre in lotta tra loro, e il campo di battaglia è il cuore dell’uomo». Oltre allo spettacolo, I Demoni presentano a Teatro Libero un PROGETTO DOSTOEVSKIJ, che comprende la ripresa della Confessione (10-16-17 marzo alle 18.30); un incontro dibattito aperto al pubblico con esperti e appassionati del genio russo – Roberto Trifirò, Fausto Malcovati, Bruno Milone (14 marzo alle 18.30); un laboratorio intensivo per allievi attori su Delitto e castigo (da marzo a giugno alla Scuola Teatri Possibili).

SCHEDA

Progetto e regia Alberto Oliva e Mino Manni

Con Mino Manni e Alberto Oliva

Scenografia Serena Zuffo

Costumi Marco Ferrara

Assistenti alla regia Silvia Marcacci e Silvia Girardi

Disegno luci Alessandro Tinelli Produzione I Demoni

 

Tags teatri, Teatro
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.