A CREMONA AL VIA LA FESTA DEL TORRONE

Dopo il successo del 2011, Cremona inizia a prepararsi per l’edizione 2012 della Festa del Torrone nota anche come “Torrone & Torroni” in onore al suo dolce tipico per eccellenza. La kermesse, che si svolgerà dal 16 al 18 novembre 2012, punta a bissare, se non a migliorare, i già straordinari numeri registrati nell’ultima edizione: 120mila visitatori, 30 tonnellate di torrone venduto, tantissime presenze di turisti provenienti da ogni parte d’Italia arrivati a Cremona in auto, pullman (250) e camper (600), e centinaia di turisti stranieri. Cremona tornerà a stuzzicare la curiosità e la voglia di divertimento di tutti i golosi e non solo. Le strade e le piazze della città torneranno infatti a riempirsi di spettacoli, ospiti illustri, eventi e prelibate degustazioni in onore al suo dolce tipico per eccellenza. A organizzarla sarà la società modenese SGP Eventi, che da ben cinque edizioni ha portato la Festa del Torrone ad affermarsi come appuntamento di rilievo nel panorama nazionale.

Dopo la musica e il viaggio, il tema attorno al quale quest’anno ruoterà la grande festa sarà la dolcezza. Certamente la prima cosa a che richiama è lo squisito torrone, ma non solo: dolce e generoso è il territorio in cui Cremona è immersa, come dolce è la città stessa coi suoi scorci emozionanti ed il nobile ed elegante centro storico. Tutto questo sarà la scenografia che accoglierà le novità, i protagonisti e mille appuntamenti attorno ai quali si sta lavorando per offrire a tutti, golosi e non solo, un’occasione unica ed irripetibile di divertimento e intrattenimento culturale. La manifestazione quest’anno si sposterà anche a Milano.  Sarà infatti piazza Duomo a ospitare sabato 17 novembre, 10.30, la rievocazione del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti con un affascinante corteo in costume. Oltre 150 figuranti sfileranno dal Castello Sforzesco fino alla piazza, per poi accompagnare Bianca Maria, dopo il saluto e la benedizione del padre, nel suo viaggio verso Cremona. Secondo le leggende, pare che il torrone sia nato proprio per festeggiare questo matrimonio nel lontano 1441.

«Grazie a iniziative come queste, che mettono in relazione diretta produttori, esercenti e consumatori, si può attuare una efficace promozione e valorizzazione dei tanti tesori enogastronomici del territorio milanese e lombardo, unendo tradizione, gusto e scoperta dei luoghi – ha detto l’assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale Franco D’Alfonso -. Gli scambi culturali, sportivi, sociali e, in questo caso, gastronomici contribuiscono a rafforzare quell’amicizia che già esiste tra le due città. è quindi con passione che si può ribadire come la Festa del Torrone sia un momento importante anche per Milano e mi auguro che tutto questo produca effetti positivi per i cittadini e il nostro territorio, in termini di rinnovate prospettive culturali e commerciali in vista di Expo 2015»,

Nei giorni antecedenti il corteo, 30 ristoranti di Milano dall’8 al 10 novembre proporranno dei menù  con il torrone. Un viaggio nel gusto che, grazie alla fantasia degli chef, darà vita a nuove ricette in equilibrio tra la cucina ambrosiana e quella cremonese, in un trionfo di sapori frutto della fusione di tradizione, creatività e manualità. Nei locali iscritti all’Epam Associazione Milanese Pubblici Esercizi – Unione Commercio, che aderiranno all’iniziativa sarà distribuito materiale informativo sulla festa del torrone e verranno offerti golosi assaggi.

Sabato 17 novembre da Milano Lambrate le Ferrovie Turistiche Italiane metteranno a disposizione dei viaggiatori le storiche carrozze “Centoporte” trainate da una autentica locomotiva a vapore del 1922. Per far rivivere la suggestione di un autentico viaggio attraverso il passato tra Milano e Cremona prima di tuffarsi nella gioia e nel divertimento della Festa del Torrone.

 Per scaricare il programma: http://www.festadeltorronecremona.it

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI