31 dicembre 2012
Redazione (4056 articles)
Share

2 BROKE GIRLS SUL PICCOLO SCHERMO

Le due “ragazze interrotte”  animano la sit-com più up to date sulla crisi economica, prendendosi gioco, senza peli sulla lingua, di sesso, etnie e società come pochi sul piccolo schermo. La sit-com andrà in onda su Joi, il canale di Mediaset, dal 1 gennaio 2012 in prima serata.

Non per niente in patria la serie ha ricevuto accuse di volgarità, sessismo e razzismo, rispedite al mittente dal co-ideatore Michael Patrick King: «Nella serie non è tanto importante quante volte si pronuncia “vagina“, la parte del corpo che c’interessa maggiormente è il…cuore».

Nella tavola calda Williamsburg Diner, nei bassifondi di Brooklyn, lavora come cameriera la sarcastica Max Black (Kat Dennings), parente 2.0 di Alice (1976). Da un giorno all’altro, alla bruna bombastica viene affiancata la bionda e milionaria in rovina Caroline Channing (Beth Behrs), ex rampolla dell’alta società costretta a sbarcare il lunario dopo che il padre è finito in carcere per frode fiscale e appropriazione indebita. L’incapacità della sofisticata Caroline di servire ai tavoli e il cinismo della pene-al-pene Max accendono la miccia di una sit-com dove partecipano, tra gli altri personaggi: Oleg (Jonathan Kite), il cuoco ucraino del diner; Earl (Garrett Morris), il cassiere di colore 75enne della tavola calda dove si diletta altresì da disc-jockey dopo aver suonato jazz; Han “Bryce” Lee (Matthew Moy), il direttore di origini coreane del Williamsburg inibito dalle donne e sempre alla ricerca di una trovata per avere più clienti; la polacca Sophie Kachinsky (Jennifer Coolidge), la vicina del piano di Max.

Quest’ultima e Caroline, seppur diverse come il giorno e la notte, stringono amicizia e convivenza – con tanto di cavallo della bionda in cortile – col sogno di aprire un commercio di cupcakes. Alla fine di ogni episodio viene aggiornato il budget delle due protagoniste viene aggiornato in vista dei 250 mila euro considerati necessari per realizzare il loro “dolce” progetto.

King è co-ideatore con Whitney Cummings della sit-com che si è aggiudicata un Emmy Award e un People’s Choice Award. Martha Stewart compare nei panni di sè stessa. King e Cummings sono altresì produttori esecutivi con Tim Kaiser e Michelle Nader. Il tema musicale, “Second chance”, è eseguito da Peter Bjorn & John. Le riprese sono avvenute a Los Angeles.

Se il “Washington Post” ha commentato che «si tratta di un bollente richiamo a La strana coppia», “Hollywood Reporter” ha notato che “è la sit-com perfetta per ridere in tempi di crisi”, mentre il “New Yorker” ha difeso la serie adducendo che «è così spudoratamente razzista da non risultare offensiva o ripugnante».

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.