VIAGGIO A LONDRA: SOHO E CHINATOWN

Chinatown

C’è un quartiere a Londra che è sinonimo di divertimento, stravaganza, arte e cultura: stiamo parlando di Soho, che sorge nel cuore del West End, tra Leicester Square, Charing Cross Road, Shaftesbury Avenue, Piccadilly e Oxford Street. Il quartiere, che fino al 1800 era aperta campagna, non ha mai conosciuto lo sviluppo delle strade circostanti, dove sorgono imponenti palazzi d’epoca, ma è sempre stato riservato alle classi meno abbienti. Oggi Soho è centro l’attrazione turistica; con i suoi locali, pub, teatri e ristoranti è il cuore della vita notturna londinese ed è anche la zona a luci rosse della città, con i suoi sexy shop e le sexy house. A Soho ha sede anche Carnaby Street, area fashion della moda degli anni ’60, ancor oggi di rinomato interesse. Soho è anche multicultura, caratteristica della capitale londinese nel suo complesso particolarmente evidente nel quartiere. Qui hanno sede il tempio degli Hare Krishna (Soho Square) e una piccola moschea musulmana (Berwick Street), oltre agli innumerevoli ristorantini e caffes che offrono anche le più inusuali proposte culinarie.

La Chinatown di Londra è anch’essa presente nel quartiere di Soho con numerosi ristoranti e negozi di alimentari. Il quartiere cinese è facilmente riconoscibile dalle strutture ad arco tipicamente orientali piazzate all’ingresso delle strade. Al centro c’è una piazzetta con una piccola pagoda che immette in un lungo viale tappezzato da ristoranti e negozi cinesi. In totale oggi la Chinatown di Londra comprende circa 80 ristoranti, 53 negozi, tra alimentari, estetiste, farmacie di naturopatia cinese, bar e pub. In estate le strade del quartiere sono affollate di cinesi che offrono prodotti e rimedi naturali, massaggi e cianfrusaglie varie.

Tra le feste cinesi che colorano Soho c’è il capodanno, che parte da Gerrard Street e arriva fino a Charing Cross e Trafalgar Square. Tutti partecipano alle celebrazioni cinesi, immersi in danze tradizionali e prelibatezze gastronomiche. Caratteristici i cortei in maschera, raffiguranti i simboli tradizionali dell’antica Cina, come il leone e il drago. Ad agosto, invece, si festeggia la “Night of the sevens”, che richiama una leggenda del folklore popolare risalente a 1500 anni fa. Ha un significato simile al nostro San Valentino ed è anche conosciuto con il nome di Magpie Festival, durante il quale le giovani donne esibiscono le proprie doti casalinghe nell’augurio di trovare un buon marito.

Piera Vincenti

Tutto lo spettacolo dei Giochi Olimpici di Londra 2012 è su Cultura&Culture. Segui qui il nostro speciale

N.B. Le foto sono un’esclusiva di Cultura&Culture.it – ©PieraVincenti. Ogni abuso sarà perseguito ai termini di legge

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Piera Vincenti

Piera Vincenti è giornalista e copywriter. Si occupa di comunicazione aziendale e pubblica e collabora alla realizzazione di siti web. Laureata in Sociologia, ha conseguito la laurea specialistica nel 2010 dopo aver ottenuto la laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI