Paul Salopek, a piedi dall’Africa alla Terra del Fuoco (Cile)

La copertina del numero di dicembre
La copertina del numero di dicembre

«Camminare è cadere in avanti». Comincia così il primo reportage di Paul Salopek, una delle firme più prestigiose del giornalismo mondiale. Vincitore di due Premi Pulitzer, Salopek si sta facendo apprezzare anche in Italia grazie a un viaggio pubblicato a puntate (uno all’anno) sul National Geographic; il primo reportage è uscito sul numero di dicembre 2013. Ma non si tratta di un itinerario qualsiasi. Il giornalista percorrerà, infatti, 33mila chilometri in sette anni sulle tracce dell’Homo Sapiens di 60mila anni fa: Salopek, partendo dall’Africa, precisamente dalla Rift Valley in Etiopia arriverà alla Terra del Fuoco, in Cile. Il reporter, che ha con sé un computer e un telefono satellitare, sta percorrendo territori impervi, con un unico non banale obiettivo: riscoprire il giornalismo lento in un’epoca troppo veloce per i suoi gusti, all’insegna della qualità che nella scrittura, ha dichiarato il giornalista a Repubblica, significa scoprire cosa c’è dietro un titolo di giornale o una notizia di 30 righe facendo dei collegamenti e con la voglia di approfondire, di capire.

 Il tragitto
Il tragitto

C’è una sola parola che possiamo utilizzare per definire il primo reportage: coinvolgente. Suddiviso in paragrafi, l’articolo s’intitola “A piedi per il mondo. Dall’Africa alla Terra del fuoco” e si apre con un’immagine singolare del giornalista che si trova nel deserto etiope, con la sua micro carovana di dromedari. Salopek ha cominciato il suo viaggio lo scorso gennaio, partendo dal sito archeologico di Herto Bouri, dove sono state trovate ossa umane di 160mila anni fa, per arrivare a Gibuti, il punto in cui i primi uomini lasciarono l’Africa. L’Homo Sapiens incrociò sul suo cammino altri ominidi, ma cosa accadde non si sa. Molte sono le teorie, poche le certezze. Salopek invece sa esattamente cosa vuole ottenere da questa esperienza: «Sono molte le ragioni che mi hanno spinto a imbarcarmi in questo progetto», chiamato Out of Eden Walk. «L’ho fatto per riscoprire i contorni del nostro pianeta a passo d’uomo, cinque chilometri l’ora. Per rallentare. Per pensare. Per scrivere», racconta nel meraviglioso articolo di National Geographic.

In bocca al lupo quindi a Paul che continueremo a seguire insieme a voi, oltre che sulla prestigiosa rivista, anche sul sito outfedenwalk.nationalgeographic.com. Le foto del reportage sono di Joahn Stanmeyer.

Maria Ianniciello

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube (Marica Movie and Books). Curo la rubrica Bimbi al cinema sul blog Ricomincio da quattro di Adriana Fusè.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI