Le Gole del Sagittario: un’oasi di pace in Abruzzo

2Incastonate tra gli appennini abruzzesi, le Gole del Sagittario sono un’oasi WWF fin dal 1991 e hanno la caratteristica conformazione di un canyon scavato dalla furia dell’omonimo fiume, le cui acque sono raccolte da una grossa centrale idroelettrica poco più in là. Poste subito dopo il lago di Scanno ed il bellissimo borgo medievale di Villalago, le gole si dislocano per un paio di km a ridosso del piccolissimo borgo di Castrovalva, ad una 20 di km dalla città di Sulmona, ed ospitano il caratteristico eremo di San Domenico. La riserva naturale si distingue per la sua nutrita fauna, comprensiva di orso marsicano, lupo, picchio, aquila reale, trota fario e gambero di fiume, e per la sviluppatissima flora, tipicamente appenninica, che fa di questo posto un autentico angolo di paradiso.

10Pace, armonia, silenzio e bellezza sono le caratteristiche principali di questo luogo che ha tutta l’aria di essere perfetto per la riflessione ed il raccoglimento spirituale. La presenza dell’eremo testimonia il forte spirito di religiosità diffuso in tutta l’area mentre il santuario di San Domenico (951-1031) rappresenta un luogo sicuro dove poter meditare lontano dalla calca cittadina. Una vasta area predisposta per gite fuori-porta, pic-nic e lunghe mattinate di sole, lascia aperta la via ad un piccolo sentiero che conduce alla suggestiva sorgente del fume Sega, le cui acque vanno ad ingrossare quelle del lago di San Domenico. Sul finire del suddetto sentiero un belvedere, posto a picco sulle rive del lago, offre un incantevole scorcio di uno scenario indimenticabile. Un prisma di colori, compreso tra il blu cobalto ed il verde menta, riempie, infine, gli occhi e il cuore prima di tornare in città.

 Raffaella Sbrescia

Foto di: Errico Sarmientos

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI