Venti sfumature di amaranto

Copertina Venti sfumature di AmarantoReggio Calabria- Non solo calcio. Tra le pagine del libro di cui vi sto per parlare, si legge la vita di venti personaggi che hanno fatto la storia della Reggina Venti sfumature di amaranto, il titolo. Scritto da due giornalisti: Emilio Buttaro e Anna Briante, edizioni Laruffa.

Il concepimento dell’idea, raccontata da Emilio Buttaro 

Il libro- «Venti sfumature di amaranto nasce da una mia idea, e riprendendo il tema di altre pubblicazioni sportive avvenute in Emilia Romagna, ho pensato di proporla alla mia collega calabrese Anna Briante. Insieme abbiamo prospettato il progetto all’editore.  Con questa pubblicazione, avvenuta poche settimane fa, noi raccontiamo, in maniera non tradizionale, il percorso calcistico della Reggina. Un lavoro che esce in parallelo con il festeggiamento del centenario della squadra. Cento anni dalla fondazione della società. Oggi un pò tutti scrivono di calcio, avvalendosi di toni alti per parlare di questa disciplina. Noi in Venti sfumature di amaranto, raccontiamo la storia di venti personaggi che a Reggio Calabria, in veste di giocatori, allenatori e presidenti, sono riusciti a lasciare il segno. Abbiamo voluto porre l’accento sulle storie di vita dei venti protagonisti; cogliendo gli aspetti che fino ad ora sono stati lontani dai riflettori. Dietro il lato sportivo abbiamo colto il lato umano di questi uomini. Venti storie, selezionate tra i mille volti del sud; venti storie; le più autentiche e affascinanti. Nell’introduzione del libro è spiegato al lettore che il periodo preso da noi autori sotto esame è quello attinente alla seconda metà del novecento. Dal 1960 in poi. Il nostro sistema di scrittura non è convenzionale: è un sistema di scrittura a quattro mani. In questo modo rendiamo maggiore dinamicità alla lettura. Due stili di scrittura differenti sono fusi all’interno di Venti sfumature di amaranto. Una scrittura molto creativa. Distante dai binari della monotonia», dichiara Buttaro. La recensione continua, entrando nel clou del lavoro dei due professionisti del giornalismo nazionale.

IMG_0169I protagonisti- «Sfogliando le pagine del volume, ecco comparire alcuni importanti nomi della storia del calcio di Reggio Calabria. Non ci siamo basati secondo una scala gerarchica basata su i titoli.  Il libro è diviso in venti capitoli. Un metodo bi-valente: da una parte abbiamo lavorato direttamente intervistando i personaggi; dall’altra abbiamo steso i racconti raccolti da personaggi che hanno vissuto accanto ai nostri beniamini. Un esempio: è riportata la storia di Oreste Granillo, ex presidente della Reggina, a cui è intitolato lo stadio; la memoria di Franco Colomba, storico allenatore con più presenze sulla panchina della squadra. Per personaggi di questo calibro, come lo è Tommaso Maestrelli, non mancano i risultati sportivi fatti avere alla squadra. Risultati sportivi attinenti al periodo post anni sessanta, scenario in cui si inserisce Alfredo Aglietti, anni novanta, dove la Reggina è in Serie BColomba, Massimo Orlando, hanno seguito la squadra nel periodo di massimo fanatismo da parte della tifoseria. Ben ventiquattro mila abbonati nel periodo della Serie A.  Settemila tifosi partivano per seguire le trasferte», racconta lo scrittore. Un libro che custodisce segreti, aneddoti interviste, fotografie e dati numerici, continua il suo racconto Buttaro.

Emilio Buttaro con Mazzarri
Emilio Buttaro con Mazzarri

Le fotografie- «Provengono dagli archivi storici di fotografi accreditati professionisti o direttamente donate dalle famiglie dei protagonisti; Non è il solito foto-libro calcistico. Sono foto molto più personali, della vita quotidiana dei leaders calabresi. Lo scatto che immortala Ivan Franceschini e il suo primo cartellino di calcio; e ancora, la Prima Comunione di Rubens Pasino. Fotografie inedite che ritraggono i momenti dell’allenamento. Non manca la storia del latin lover di quegli anni: Elvy Pianca. Negli anni settanta a Reggio Calabria era il personaggio più richiesto. Era il Re. Si venerava la sua filosofia, il suo stile di vita; era l’emblema, l’esempio da seguire in città», conclude l’autore.

Curiosità- È palese la somiglianza al romanzo erotico, delle sfumature di grigio… Ma il titolo originale, non doveva essere quello stampato attualmente sulla copertina. Si era optato inizialmente in “Venti stelle amaranto”, idea poi declinata. 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
intervista Maradona
Emilio Buttaro con Maradona

La presentazione- Avvenuta lo scorso 11 agosto, a Reggio Calabria, condotta dal giornalista Rai, Tonino Raffa voce storica di “Tutto il calcio minuto per minuto“.  Alla Prima del libro erano presenti alcuni personaggi citati nel libro, i quali hanno entusiasmato il pubblico raccontando piccoli e simpatici episodi di vita.  Ne è emerso un resoconto tanto umano quanto sportivo, come ad esempio il rapporto che alcuni di essi vivono con la città nonostante la loro ubicazione distante o anche il rapporto con la fede di Lillo Foti.

Progetti futuri- Il presidente regionale del Coni, Mimmo Praticò, suggerisce di pubblicare una collana in tal modo da poter raccontare storie di vita di altri personaggi. L’idea è in elaborazione.  Questa per Emilio Buttaro è la terza pubblicazione in ambito calcistico. «Presentare questo lavoro nella mia città – afferma – è per me una grande soddisfazione impagabile». A breve la pubblicazione di un altro suo lavoro dedicato interamente alla Juventus. Un diario di bordo della stagione 2013 in cui saranno racchiusi i racconti giornalieri di ciò che è accaduto in casa bianconera.

Romina Capone

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Romina Capone

Romina Capone
Romina Capone, Avellino. Dottoressa in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Salerno. Laureata in materia di Linguaggio giornalistico, è giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Nel 2008 fino al 2010 ha collaborato per il quotidiano provinciale "Ottopagine". Dal 2011 ad oggi scrive per il quotidiano nazionale "Il Mattino". Intermediatore culturale per la casa editrice Il Papavero di Donatella De Bartolomeis. Moderatrice di eventi e scrittrice. Per Cultura & Culture, è responsabile della sezione Cultura (Arte e libri).

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI