UNA DELEGAZIONE IRPINA IN ROMANIA

Continuano le attività del progetto per lo sviluppo dei metodi di insegnamento delle lingue romaniche come lingue materne condotto con successo dall’Istituto Comprensivo P.A. Martini di Castel Baronia (Avellino) sotto la guida del Dirigente Valentino Stanco. Il progetto Comenius Regio Associazioni Enrichment of teaching methods of romanic languages è condiviso con la School N° 11 Botswani. Partner del progetto sono la Biblioteca P.S.Mancini di Castel Baronia e la Town Library di Botosani, Romania. Tale progetto intende migliorare la dimensione europea di istruzione avvalendosi delle attività di cooperazione promosse tra autorità locali e regionali. Le associazioni danno autorità istruttive, nella cooperazione con scuole e altri attori dell’istruzione, in regioni diverse, con l’opportunità di lavorare insieme su uno o più temi di interesse reciproco. Comenius Regio Associazioni aiuta le regioni che partecipano a scambiare al meglio i metodi di istruzione per la scuola, sviluppa progettazioni per la cooperazione sostenibile attraverso i vari confini nell’intento di fortificare la dimensione europea dell’istruzione nella scuola. Grazie a questo progetto, l’Istituto Martini è al secondo anno di collaborazione con l’istituto di Botosani scambiando esperienze di lavoro e visite nei rispettivi Paesi. In relazione a questo progetto, una delegazione italiana è stata ricevuta, nella scorsa settimana, dal  Sindaco di Botosani, Catalin Mugurel Flutur. Della delegazione facevano parte il Sindaco di Castel Baronia, Carmine Famiglietti, il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale “P.A.G.Martini”, Valentino Stanco e il Direttore di Vicum, Salvatore Salvatore.

I membri della delegazione hanno incontrato il Sindaco Catalin Mugurel Flutur, scambiandosi reciproci regali. Famiglietti ha offerto il gagliardetto del suo comune.

Il sindaco di Botosani  ha raccontato la sua esperienza riguardo la sua amministrazione e lo sviluppo della cittadina connesso alle opportunità fornite dalla Comunità Europea. «Posso dire che siamo fra le poche istituzioni comunali del nostro paese che sovvenziona tre istituzioni culturali: Filarmonica, Teatro Vasilache, Teatro Mihai Eminescu. Non esiste altro in Moldavia, solo a Iasi, tre istituzioni nello stesso posto. Nella nostra città, quasi il 20% dal bilancio annuale va ad istituzioni culturali. Siamo una città che fa cultura e vogliamo promuovere turismo culturale. Inoltre, siamo riusciti, grazie ad un progetto europeo, a restaurare il centro storico». Inoltre, il sindaco ha illustrato, ai partner italiani, il progetto svolto dall’Ispettorato Scolastico Botosani e Scuola con le classi I-VIII Nr.11 Botosani, del concorso “Capitale Verde della Romania”, dove il Municipio a vinto il trofeo “La città piu verde”.

Dal canto loro, i Nostri, hanno trovato piacevole l’accoglienza e le attività scolastiche e comunali di Botosani in particolare hanno apprezzato il progetto per il recupero del centro storico. Il sindaco Famiglietti così si è espresso:

«Saluto il sindaco di Botosani per averci ricevuto e porto il saluto dell’amministrazione comunale di Castel Baronia e dei miei concittadini che ho l’onore di rappresentare. Sono molto contento di esser qui e di partecipare alla visita conclusiva di questo progetto. L’auspicio è che la conclusione di questo progetto non sia la fine di un percorso, ma l’inizio di altri progetti più importanti e più ambiziosi. Tra i vari incontri avuti con i partners rumeni è nata un’amicizia sincera che spero si possa estendere ai nostri popoli. Voglio congratularmi con lei signor Sindaco per la bellissima città e per la sua  tenuta, so che il sei giugno si vota e Vi auguro successo per le prossime elezioni, perche avete dimostrato competenza ed intraprendenza, sono convinto che avete un gran possibilità di essere rieletto considerate le eccellenti attività svolte dalla vostra amministrazione e la sensibilità dimostrata. Auguri per il futuro!»

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI