UFFIZI, CROLLA PEZZO DI AFFRESCO

Un pezzo di affresco del Cinquecento della Galleria degli Uffizi, a Firenze, è crollato a causa di alcuni lavori nel piano superiore. I frammenti che si sono staccati dall’affresco sono caduti su una delle statue del corridoio principale della galleria fiorentina e sul pavimento. Nessuno è stato colpito in quanto la sala è delimitata, ai lati, dalle transenne che tengono lontani i visitatori dalle opere. L’affresco sarebbe caduto per un errore di un operaio che stava lavorando nel corridoio del piano superiore e non per un problema di manutenzione ma.

Il crollo, spiega la soprintendenza per il polo museale fiorentino, si è verificato «nel corso di una normale operazione di manutenzione del sottotetto del Primo Corridoio della Galleria degli Uffizi». Un operatore ha posato il piede sull’incannicciato di una delle fasce longilinee che separano le terne delle grandi volte, fra la quindicesima e la sedicesima campata. «Di conseguenza, una porzione d’intonaco affrescato, fortunatamente di piccole dimensioni e in posizione decentrata, è caduta danneggiando una figurina allegorica femminile». I pezzi d’intonaco sono stati subito raccolti da una restauratrice, in vista della loro ricomposizione ma, assicura la soprintendenza, «sin dalla mattinata è iniziato l’intervento di restauro, che si prevede di breve durata».

Sarà completato, infatti, in dieci giorni il restauro della porzione d’intonaco che si è staccata questa mattina. La zona del Primo Corridoio dove è avvenuto il distacco, precisa la sovrintendenza, non è in alcun modo interessata ai lavori per la realizzazione del progetto dei Nuovi Uffizi. Le opere collocate in prossimità della porzione d’intonaco staccatasi (la copia del Ritratto di Eleonora di Toledo e il figlio Giovanni e la scultura in marmo, del II secolo d.C., raffigurante il Satiro con pantera) non sono state interessate dall’accaduto.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI