Tomaso Montanari spiega l’Arte ai bambini

Alfabeto figurativoMi sono sempre chiesta come si può spiegare l’Arte ai bambini. Qual è il linguaggio da adottare e come interagire con loro? Il mondo della storia dell’Arte è complesso e molto affascinante. Dietro un dipinto, come per esempio la Gioconda di Leonardo, ci sono molteplici implicazioni; l’artista è condizionato dalle emozioni, dal suo vissuto e soprattutto dal contesto storico, sociale e culturale in cui lavora, ma anche dall’esperienza e dagli insegnamenti dei suoi predecessori. Tomaso Montanari insegna all’Università Federico II di Napoli, scrive per il Fatto Quotidiano e per il Corriere della Sera ed è autore di diversi libri, fra cui anche “Alfabeto Figurativo. Trenta opere d’arte lette ai più piccoli”, edito da Skira per la collana Kids. Nella pubblicazione Montanari spiega l’Arte, in particolare trenta opere, ai bambini con un linguaggio semplice e quindi accessibile. Sculture e dipinti, come per esempio il Bacco di Michelangelo, sono qui illustrati con passione e vivacità. Il libro sarà presentato nel corso di un incontro rivolto ai bambini e ai genitori, in programma a Milano, al Museo dei Bambini (MUBA), il 12 maggio alle 17.30. Alla presentazione parteciperà Tullio Pericoli, il famoso illustratore. Montanari proietterà alcune immagini.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Naturopata ad indirizzo psicosomatico. Aromaterapeuta. Diplomata in Naturopatia presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica. Lavora sia in gruppo che individualmente con consulenze naturopatiche e sedute di aromaterapia. Giornalista pubblicista. Scrive di benessere, aromaterapia, motivazione al femminile, LifeStyle. Ama la Cultura, in particolare il cinema. Lettrice vorace. Si è laureata in Lettere nel 2005 presso la Seconda Università di Roma con il massimo dei voti.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI