Spazio al talento con la Settimana della creatività

eventi-comon-la-settimana-della-creativita-manifesto-sara-biondi-designwithloveLa città di Como rinnova le vesti di quartier generale dell’avanguardia con la sesta edizione della Settimana della Creatività. L’evento, che rientra all’interno del progetto comON intitolato “Connecting Talent”, si svolgerà dal 7 al 12 ottobre e farà del talento il tema principale per lo sviluppo ed il rinnovamento delle risorse locali. Al centro del percorso creativo saranno soprattutto i giovani che, nel corso della settimana, avranno la possibilità di interagire con l’arte, il design, la moda attraverso mostre, incontri, convegni ed eventi mirati. La Settimana della Creatività sarà anche l’occasione perfetta per facilitare scambi culturali, incontri professionali e proficue collaborazioni artistiche. L’inaugurazione, prevista per le 18.30 di lunedì 7 ottobre, vedrà la presentazione di “StreetScape2”, una mostra itinerante di Urban Art e Public Art, curata da Chiara Canali e Ivan Quaroni, che, per il  secondo anno consecutivo, offrirà la possibilità di rivitalizzare il patrimonio storico-artistico della città attraverso nuove modalità di interazione tra l’arte contemporanea ed il tessuto urbano. Una serie di installazioni, manifesti, sculture, oggetti di design, e opere realizzate con più materiali saranno a stretto contatto con i palazzi storici, i cortili, le piazze e gli spazi culturali della città di Como. Saranno 10 gli artisti coinvolti nell’iniziativa: Giuseppe Veneziano, Massimiliano Pelletti, Duilio Forte, Alberto De Braud, Valerio Saltarelli Savi Giulio Zanet e Sabrina Casadei; Vanni Cuoghi, Atomo e Mastro; Paolo De Biasi; Michael Rotondi.

Martedì 8 ottobre verrà inaugurata, invece, la mostra dei lavori prodotti nell’ambito del comON Fashion Talent presso le ex Serre Ratti, le opere sono il frutto della creatività dei giovani studenti delle scuole di Como. Il giorno successivo saranno mostrate le creazioni realizzate in collaborazione con alcune delle più importanti università di moda italiane come il Politecnico di Milano e FIT New York, NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, IED Istituto Europeo del Design di Milano, Istituto Carlo Secoli di Milano, Istituto Marangoni di Milano, Accademia Belle Arti Aldo Galli di Como.  Ciascun istituto è stato abbinato ad una nazione diversa e agli studenti è stato chiesto di realizzare due creazioni lasciandosi ispirare dalla cultura del Paese assegnatogli. I lavori più originali e più meritevoli saranno premiati dei rappresentanti diplomatici dei 6 Paesi coinvolti nel progetto (USA, Cina, Giappone, Francia, India e Russia) durante una cerimonia a Villa d’Este.  La Camera di Commercio di Como ospiterà inoltre il trend forecaster David Shah che, con un intervento intitolato “Morality in the pursuit of consumerism”, descriverà il consumatore di oggi. Le previsioni stilistiche di Nelly Rodi anticiperanno, infine, le tendenze della Primavera-Estate 2015.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI