I romanzi (e non solo) da leggere sotto l’ombrellone

L’estate è uno dei momenti più propizi per leggere e come ogni anno (o quasi) anche nel 2018 stilo una piccola lista dei romanzi da leggere sotto l’ombrellone. Questa volta però si tratta di volumi usciti da qualche anno che potete reperire tranquillamente anche online se non avete una libreria ben fornita a portata di mano. Sono per lo più di libri non troppo impegnativi che però ci fanno riflettere un po’ sul senso della vita e non è un ossimoro perché vi assicuro che è davvero così, almeno per me lo è stato. Ecco dunque l’elenco dei tre romanzi da leggere sotto l’ombrellone. Ci tengo a precisare che non è una classifica.

romanzi da leggere sotto l'ombrellone

Ho letto questo libro una decina di anni fa, quando ero una ragazzina che si accostava al mondo del lavoro con fatica e con tutta una serie di difficoltà. Mi resi subito conto che l’ambiente lavorativo era altamente competitivo; per una donna non è facile rimanere se stessa in questo contesto, non per mancanza di competenze ma per forma mentis, perché noi abbiamo un modo diverso di approcciarci alle cose, più intuitivo e meno concorrenziale. Sibilla Aleramo, con questo libro che vi consiglio davvero di leggere, mi aiutò a capire che i problemi di ieri, seppur in forma diversa, sono gli stessi di oggi. Il romanzo fu scritto nel 1906 e fu uno dei primi libri femministi italiani. Si tratta di una narrazione biografica fortemente incisiva e ricca di spunti anche per le donne del 2018.

romanzi da leggere sotto l'ombrellone
Questa è la copertina dell’edizione aggiornata al 2012

Coelho non ha certo bisogno di presentazioni. Sono come il fiume che scorre non è un romanzo ma lo inserisco comunque nella lista perché mi è piaciuto molto; è stato il primo libro dello scrittore brasiliano che ho letto. Mi avvicinai a Coelho in punta di piedi nel 2006 e da allora ho continuato (anche se non in maniera assidua) a leggere i suoi libri pure sotto l’ombrellone perché mi ispiravano e mi motivavano. Sono come il fiume che scorre (titolo della prima edizione poi rivisto) è una raccolta di pensieri e riflessioni scritti tra il 1998 e il 2005 che vale davvero la pena di leggere soprattutto perché apre a nuovi stimoli di lettura come in questo caso: “Un viaggio è un’avventura. Henry Miller diceva che è molto più importante scoprire una chiesa ignorata da tutti che andare a Roma e sentirsi in obbligo di visitare la cappella Sistina, con duecento turisti che ti strillano nelle orecchie. Recati pure ad ammirare la Cappella Sistina, ma scegli anche di girovagare per le strade, di camminare per i vicoli: assapora la libertà di essere alla ricerca di una cosa che ignori, ma che di sicuro troverai – è qualcosa che cambierà la tua vita”, scrive Coelho. C’è stata poi un’edizione aggiornata del libro, che potete trovare anche in e-book con riflessioni fino al 2012; vi suggerisco di leggere quest’ultima.

romanzi da leggere sotto l'ombrellone

Isabel Allende è una di quelle autrici che ha saputo reinventarsi nel corso degli anni con gusto ed eleganza. Dai romanzi d’amore ed epici è passata al thriller senza perdere però le sue caratteristiche. E` una di quelle scrittrici di cui, dopo un po’, senti la mancanza. Questo libro autobiografico parla del Cile portandoci nel cuore di tradizioni e modi di vivere diversi. Il Cile di Isabel Allende è un paesaggio interiore fatto di leggende, di spiriti dei defunti, di radicamento. E` un luogo della mente che però la riporta a casa.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Spero che questa lista di romanzi da leggere sotto l’ombrellone vi sia di aiuto. Leggere al mare mi è sempre piaciuto, soprattutto quando sei a poca distanza dalla riva e senti le onde che accarezzano la sabbia. Non c’è niente di più romantico, di più bello, di più rilassante… almeno per me. Buona lettura a tutti.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI