Premio Strega, Edoardo Nesi legge Primo Levi

Nella foto Edoardo Nesi
Nella foto Edoardo Nesi

Il ciclo di incontri della kermesse “Premio Strega: classico contemporaneo” si conclude con Edoardo Nesi. L’appuntamento è per domani, domenica 12 maggio 2013, alle 11, presso il Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica, in viale Pietro De Coubertin 30. Nel corso dell’incontro sarà riletto il romanzo La chiave a stella di Primo Levi, vincitore del Premio Strega nel 1979; l’obiettivo: celebrare l’importanza del lavoro, di quello ben fatto, che permette all’uomo di realizzare se stesso e di raggiungere una nobiltà spirituale. Con l’iniziativa “Premio Strega: classico contemporaneo”, organizzata dalle Fondazioni Bellonci e Musica per Roma, si vuole ripercorrere la storia della famosa rassegna letteraria che forse più di ogni altra dal Secondo Dopoguerra a oggi ha contribuito a creare in Italia un pubblico di lettori per la narrativa. Il tutto in attesa di conoscere il nome del vincitore  dell’edizione 2013 del Premio, scelto fra 12 romanzi che sono stati presentati con un evento ufficiale a Benevento il 10 maggio scorso; si dovrà, per conoscere il nome del vincitore, aspettare il 4 luglio 2013, quando si svolgerà la seconda votazione nel consueto scenario del Ninfeo di Villa Giulia, a Roma. Intanto domani, dopo Sandro Veronesi, Ernesto Ferrero e Paolo Giordano, Edoardo Nesi, vincitore dello Strega 2011 con Storia della mia gente (Bompiani), rileggerà uno dei capolavori dell’albo d’oro del Premio, per confrontarsi con una grande partitura letteraria in un dialogo originale in cui le categorie di “classico” e “contemporaneo” si riflettono l’una sull’altra. Facendo rivivere le pagine del passato di luce nuova e offrendo uno sguardo inedito sul presente.

Notizie aggiuntive: costo ingresso 5 euro

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI