“Positano 2014. Mare, Sole e Cultura”: gli ospiti e il programma

PositanoQuasi un mese (dal 27 giugno al 24 luglio 2014) di incontri e dibattiti  per affrontare la tematica, affascinante e coinvolgente, de “la libertà dei corpi e del potere delle anime”. Si rinnova nella splendida cornice di Positano l’appuntamento con “Positano 2014. Mare, Sole e Cultura”: un evento estivo che si prefigge l’obiettivo di dare risalto alla lettura, intesa come vera conoscenza per dare spunti di riflessione sugli argomenti più disparati (in particolare la rivoluzione geopolitica europea) che riguardano il mondo contemporaneo. E, infatti, la cittadina campana è stata inclusa da quest’anno tra le “Città del libro”, proprio per il suo contributo all’editoria. La dodicesima edizione della kermesse letteraria si apre il 27 giugno, presso Palazzo Murat, alle 21, con Massimo Franco che, attraverso il suo libro “Il Vaticano secondo Francesco”, edito da Mondadori, ci spiegherà come il nuovo pontefice ha importato il modello sudamericano a Roma, trasferendolo così dalla periferia al centro del Cattolicesimo. Con Franco, che tra l’altro riceverà anche il Premio Internazionale di Giornalismo Civile (la premiazione è in programma per il 28 giugno), anche personalità come Aldo Grasso, Angelo Scelzo, Giulio Giorello, Mario Orfeo nonché il direttore generale Libri Trade del Gruppo Mondadori, Riccardo Cavallero. Ma molti altri sono gli ospiti, da Alfonso Iaccarino a Luciano De Crescenzo e Marisa Laurito, da Gianluca Mech e Renzo Arbore a Roberto Napoletano, da Vittorio Feltri e Gennaro Sangiuliano a Michele e Nicola Neri. Senza dimenticare Marcello Veneziani, Domenico De Masi, Giuseppe Tornatore, Antonio Monda e Andrea G. Pinketts. Tutti autori di pubblicazioni recenti che ci faranno riflettere proprio sulla “libertà dei corpi e sul potere delle anime”, come l’incontro previsto per martedì 15 luglio, alle 21, presso il Lido Incanto, quando Carla Fracci, traendo spunto dal volume “Passo dopo passo”, edito da Mondadori, intervistata da Silvia Grilli, direttrice di “Grazia”, parlerà del suo rapporto con la danza. Da Positano a Istanbul con Ferzan Ozptek che il 23 luglio, alla Villa Treville, sempre alle 21, con la giornalista Titta Fiore si soffermerà sulla sua città natia, le cui atmosfere sono state descritte nel libro “Rosso Istanbul”, pubblicato da Mondadori. Insomma, a “Positano 2014. Mare, Sole e Cultura” ce n’è per tutti i gusti, grazie a un programma variegato e intenso che certamente arricchirà l’estate di coloro i quali hanno scelto questa località per trascorrere le vacanze.

Programma (scarica qui)

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: maria.ianniciello

maria.ianniciello
Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, ho diretto per sei anni, dal 2012 al 2018, il web magazine, www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuale. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI