Le sculture romane in mostra in Svizzera

Scultore romano del II secolo d.C., Testa di Satiro, marmo bianco statuario, altezza 29 cm, Roma, Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli
Scultore romano del II secolo d.C., Testa di Satiro, marmo bianco statuario, altezza 29 cm, Roma, Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli

Oggi ci sono le fotografie e i filmati, un tempo c’erano le sculture. Papi, imperatori, vescovi si mettevano in posa e si facevano scolpire da scultori più o meno illustri, per rimanere eterni, immortali. E, se oggi sappiamo qualcosa di queste personalità, lo dobbiamo anche alla loro mania di grandezza. 2000 anni di sculture della città eterna  sono in mostra all’Antikenmuseum di Basilea, in Svizzera. L’esposizione, che non segue un ordine cronologico, comprede sculture della famiglia Santarelli e di Federico Zeri, critico e storico dell’arte. L’evento, organizzato da Arthemisia, è nato dalla collaborazione tra l’Antikenmuseum Basel und Sammlung Ludwig e la Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli Onlus. La mostra, allestita con il contributo della Fondazione Roma, raccoglie più di settanta sculture che vanno dalla Roma imperiale a quella neoclassica. Attraverso l’evento è dunque possibile capire ancor di più la storia di Roma. Il percorso espositivo, che si intitola  “Roma eterna. 2000 anni di scultura dalle collezioni Santarelli e Zeri“, si apre il 5 giugno e si chiude il 16 novembre 2014. Si può visitare la mostra da martedì a domenica, dalle 10 alle 17. La guida è stata pubblicata da Skira.

Tommaso Fedeli, Putto dormiente, porfido, altezza 27 cm. Roma, Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli
Tommaso Fedeli, Putto dormiente, porfido, altezza 27 cm. Roma, Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli

 

Per info: tel. 0041 (0)61 201 12 12

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI