29 gennaio 2013
Maria Rosaria Piscitelli (62 articles)
Share

JANE AUSTEN E “A MODERN PERSUASION”

Sono trascorsi 237 anni dalla nascita di Jane Austen. Proprio ieri, 28 gennaio 2013,  in tutto il mondo si è festeggiato il bicentenario della data di uscita di “Orgoglio e pregiudizio”, il più grande successo della scrittrice britannica. Eppure, nonostante il tempo continui irrimediabilmente a scorrere per tutti, sembra invece essersi fermato per l’autrice più famosa e conosciuta d’Inghilterra.

Le vicende amorose tra Darcy e Elisabeth continuano tutt’oggi a far sognare generazioni e generazioni di lettori. Risulta evidente che i libri della Austen sono sempre tra i più letti al mondo e, soprattutto, che tutte le sue storie continuano ad essere trasposte in pellicole cinematografiche per il piccolo e grande schermo.

Tra tutti, ricordiamo due film meravigliosi. “Ragione e sentimento” di Ang Lee che vede protagonisti Emma Thompson, Kate Winslet e Hugh Grant e “Orgoglio e pregiudizio” di Joe Wright con la splendida  Keira Knightley e Matthew Macfadyen.

Tantissimi registi hanno sentito l’esigenza di dare un tocco di originalità a romanzi che hanno stregato il cuore di tutti proprio grazie alla loro estrema semplicità. Non dobbiamo mai dimenticare infatti che anche i film “C’è posta per te”, “Il diario di Bridget Jones” e “Matrimoni e pregiudizi” altro non sono che attualizzazioni di storie ispirate alle trame della Austen.

L’amore, ma soprattutto l’ironia e le eroine femminili rendono i romanzi di questa incredibile scrittrice insuperabili. Ed ecco perché forse entra sempre in gioco la settima arte. La Austen è stata indubbiamente una regista: nessun ruolo superfluo nei suoi scritti e soprattutto nessun protagonista noioso. Rileggere un suo romanzo ci permette ogni volta di apprezzare lati nascosti di una stessa storia.

Questa volta, a reinterpretare le parole di Jane ci proverà un regista esordiente. Nel 2014 ritroveremo la Austen al cinema con “Persuasione”, pubblicato postumo dopo la sua morte. “A Modern Persuasion”: questo il titolo scelto da Bonnie Mae che ne sarà sia regista che sceneggiatore. Una nuova pellicola che sembra già preannunciare il profumo del successo.

Maria Rosaria Piscitelli

Maria Rosaria Piscitelli

Maria Rosaria Piscitelli

Studentessa in Lettere Moderne, ma soprattutto gran sognatrice. Credo nel potere delle immagini e delle parole. Lettrice accanita, amante della buona musica e dei bei film. Non amo criticare negativamente o positivamente il lavoro di un qualsiasi musicista, regista o scrittore senza prima averlo fatto mio, impegnandomi a studiarlo e cercando sempre di comprenderne il messaggio principale. Sono convinta che ognuno di noi abbia un intero mondo da condividere con gli altri, bisogna solo mettersi in gioco..

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.