In un libro sette regole per mangiare bene

mangiato beneCome riconoscere la buona cucina? Quali criteri di valutazione dovremmo utilizzare quando stiamo per esprimere un giudizio su quanto assaggiato? In un libro sette regole di base per imparare a recensire correttamente il cibo. Si tratta di Mangiato Bene? Le 7 regole per riconoscere la buona cucina, il volume appena pubblicato da Salani Editore e scritto da Roberta Schira con l’intento di svelare tutti i segreti dei critici gastronomici e limitare quella che spesso si tramuta in una spirale di recensioni selvagge.

IL LIBRO – Quante volte ci capita di attribuire voti e giudizi a ricette, menu, chef e ristoranti? Sono più di 2milioni gli italiani che cercano ricette su Internet e che, una volta preparate, le commentano. Quasi altrettanti, poi, quelli che cercano e scrivono giudizi su TripAdvisor. Per non parlare, infine, dei format dedicati al mondo della cucina, costantemente incentrati su aspiranti chef che vengono giudicati per il loro lavoro. Tutto questo sembra aver creato un universo di gourmet e recensionisti talvolta alle prime armi, tanto che, stando a quanto afferma l’autrice, diviene complicato capire di quale opinionista ci si possa fidare. Ed è così che Roberta Schira propone la sua soluzione: servono, infatti, criteri di valutazione, che la scrittrice fornisce nelle pagine del suo libro. Con l’autorevolezza di chi da anni scrive di cultura del cibo e critica gastronomica, Roberta Schira ci rivela, quindi, quali sono le 7 regole universali per  valutare un’esperienza gastronomica e ci insegna a esprimere, su un’apposita scheda, il nostro parere in voti che vanno da 0 a 10. Il tutto con un’idea di fondo: «il giudizio sul cibo non per avere “potere su” – scrive l’autrice – ma per avere “potere di”. Cambiare le cose, far conoscere i meritevoli, aiutare chi non ha voce, muovere il mercato: questi sono gli obiettivi e le conseguenze del raccontare il mondo della ristorazione. E farlo nella consapevolezza che possiamo sbagliare, nella visione non di onnipotenza ma di un compito da eseguire con responsabilità».

L’AUTRICE – Scrittrice, pubblicista e gourmet, da anni Roberta Schira scrive di cibo, tanto da aver pubblicato una dozzina di libri. Volumi molto diversi tra loro, in quanto incentrati su differenti approcci al tema: dalla cucina come costume alla psicologia del cibo, dalla narrativa alla gastronomia come strumento per indagare la condizione femminile. Attualmente scrive di cultura e critica gastronomica  per il Corriere della Sera e per altre testate nazionali ed è tra le poche firme italiane che compaiono sul sito di cultura del cibo www.finedininglovers.com.

PROSSIMI INCONTRI CON L’AUTRICE – Per presentare il suo ultimo libro, la scrittrice ha in programma due incontri a Milano: il primo è fissato per martedì 11 febbraio alle 15.45, presso Identità Golose di via Gattamelata 5; il secondo si terrà, invece, il 24 febbraio alle 18.30, presso Mondadori Multicenter, Piazza Duomo 1.

 

 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI