GROTTAMINARDA E IL FASCINO DI SANTA MARIA MAGGIORE

Santa Maria Maggiore - Foto: Domenico Palumbo

Appuntamento con la storia e le bellezze paesaggistiche questa sera, 23 agosto 2012, a Grottaminarda (Avellino), dove a partire dalle ore 21:00 si svolgeranno visite guidate alla Chiesa di Santa Maria Maggiore. Durante la manifestazione verrà proiettato il video Santa Maria Maggiore in parole e immagini, che sarà online a settembre nell’ambito del progetto A Mezzogiorno realizzato da Cultura e Culture. La visita guidata sarà così strutturata: visita alla chiesa (navata, presbiterio, transetto, coro) e alla piccola mostra di oggetti sacri e documenti; proiezione del video sui luoghi inaccessibili della chiesa (cripta dei sacerdoti, campanile, sottotetto).

Realizzata a partire dal 1746 su progetto dell’architetto Luigi Vanvitelli, la chiesa Madre di S. Maria Maggiore è la più importante di Grottaminarda. Il portare è riccamente decorato il stile barocco. All’interno presenti il fonte battesimale in marmo, l’altare maggiore, diverse cappelle, la tomba di Giovanni Bellugio, dipinti settecenteschi attribuiti ad Antonio Sarnelli, la volta dipinta da Matteo Vigilante (1788) e, infine, un organo settecentesco. Accanto all’edificio sorge la torre campanaria, sviluppata su tre livelli, sui cui è apposta una targhetta metallica che la definisce “Torre vanvitelliana”, datata 1764.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI