GORIZIA, MIGLIAIA DI VISITATORI PER I PERCORSI GUIDATI

Foto dell'Ufficio Stampa

Promuovere percorsi d’arte “formativi”, capaci cioè di parlare al pubblico e di interagire con i visitatori attraverso approfondimenti mirati sui contenuti della mostra e grazie all’aiuto di guide esperte che ne illustrano i presupposti e gli elementi caratterizzanti. Un itinerario valorizzato grazie al sapiente allestimento progettato e coordinato dagli architetti Moira Morsut, Ramon Pascolat e Enrico Smareglia dello Studio Modland di Gorizia, che ha ideato anche il catalogo e l’immagine grafica della mostra, a cura di Ettore Concetti. Particolarmente emozionante e di grande impatto visivo la sezione dei gioielli, la cui splendida illuminazione è stata realizzata grazie alla fornitura e sponsorizzazione tecnica dello Studio Luce di Maurizio Rizzuto di Gorizia, che vanta un’esperienza trentennale nel campo dell’illuminazione.

A Gorizia sono un migliaio, finora, le persone che hanno preso parte alle visite guidate nell’ambito della mostra “Il tempo sospeso”, con la partecipazione anche di numerose associazioni e gruppi organizzati provenienti dall’isontino e da altre località regionali. Il successo per la proposta espositiva “Il tempo sospeso. La storia del Monte di pietà di Gorizia (1831-1929). Tra beneficenza e credito”, visitabile fino al 30 settembre 2012 a Palazzo Della Torre, sede della Fondazione Carigo, è inoltre siglato dal numero di visitatori registrati: ad oggi 4mila. Grande riscontro di pubblico, con 2.500 visitatori finora registrati, anche per l’esposizione “Delle mie gioie ed oggetti d’oro…”. Le mode e gli affetti nei gioielli dei conti Coronini Cronberg di Gorizia, promossa dalla Fondazione Palazzo Coronini Cronberg in stretta collaborazione con la Fondazione Carigo. In totale sono dunque quasi 7.000 i visitatori che finora hanno ammirato il duplice percorso espositivo, a conferma del costante impegno profuso per la creazione di sinergie in ambito culturale e per la promozione di cultura sul territorio.

Intanto si rinnova anche nell’imminente fine settimana, sabato 14 e domenica 15 luglio alle 17.30, l’appuntamento settimanale con le visite guidate alla mostra “Il tempo sospeso”, condotte dalle operatrici della Cooperativa Musaeus. E’ inoltre possibile usufruire di visite guidate in lingua slovena, riservate a gruppi e previa prenotazione.

INFO E PRENOTAZIONI: info@fondazionecarigo.it;  www.fondazionecarigo.it

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI