FOTO MARVELLINI, LA MOSTRA A ROMA

Nell’ambito dell’ottava edizione di Fotoleggendo 2012 – la rassegna di fotografia organizzata e prodotta da Officine Fotografiche a Roma – c’è un appuntamento da non perdere. Negli spazi di Label201 sono esposte, dal 12 Ottobre al 7 Novembre 2012, le mini-installazioni di Foto Marvellini, esilarante testimonianza creativa di due fratelli milanesi. I primi “ritratti con maschera” firmati Marvellini sono databili nei decenni a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Non ci sono pervenute le matrici a lastra ma sono miracolosamente sopravvissuti alcuni pezzi unici stampati su carte baritate.

Le stampe venivano realizzate in camera oscura con una tecnica originale, a base di acido tannico, chiamata “Viraggio Marvellini”. Del secolo successivo si conservano invece una sessantina di negativi che gli eredi Marvellini oggi ristampano e montano su cornici coeve adattate all’immagine.

Durante la mostra saranno in visione alcuni reperti Marvellini tra i più antichi. Tra questi quelli appartenenti a una serie di ritratti femminili. Sono signore, clienti del primo studio fotografico, che desideravano restare anonime ma nel contempo bramavano posare per Foto Marvellini. Saranno anche presenti i perturbanti Marvellini più recenti, le mini istallazioni che girano il mondo aggiungendo all’immagine una forza espressiva amplificata dai particolari delle presentazioni in cornice.

Alla mostra sono dedicate due sale. Nella prima troviamo i Ready to Hang, i pronti da appendere: quattro mini-installazioni a parete, stampe professionali in bianco e nero o nei toni del seppia a getto su carta fotografica, montate in cornici originali vintage di varie dimensioni. Nella seconda sala, cambiano completamente la tecnica e l’approccio visivo. Denominata Fine Art, la sezione propone stampe in carta baritata ai sali d’argento, prodotte con la tecnica viraggio Marvelllini utilizzata esclusivamente dai fratelli milanesi e rimasta ancora un mistero.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI