Al Festivalfilosofia si parla d’amore

pubblico a Sassuolo
pubblico a Sassuolo

“Amare”, questo il tema dell’edizione 2013 di “festivalfilosofia”, la tre giorni di incontri, conferenze ed eventi in programma dal 13 al 15 di settembre a Modena, Carpi e Sassuolo. Una grande manifestazione che, come per gli anni passati, porterà nelle piazze, nei cortili e nei palazzi grandi personalità del mondo della filosofia e del pensiero, chiamate a conversare e a riflettere intorno al tema catalizzatore dell’edizione. Zygmunt Bauman, Marc Augé, Eva Illouz, Massimo Cacciari, Umberto Galimberti, Salvatore Natoli ed Enzo Bianchi. Questi solo alcuni dei nomi di punta che interverranno durante il festival, in un continuo susseguirsi di circa 200 appuntamenti, quasi tutti gratuiti, tra lezioni magistrali, mostre, concerti, spettacoli e cene filosofiche.

Marc Augé
Marc Augé

LA STORIA – Un’iniziativa che in tredici anni è cresciuta notevolmente, arrivando a contare un milione e 411 mila presenze e 1.758 eventi in tutto e affermandosi come manifestazione di pedagogia pubblica e di comunicazione moderna dei saperi, in grado di portare la filosofia nelle piazze delle tre città emiliane. Era, infatti, il settembre del 2001 quando a Modena, Carpi e Sassuolo debuttava il primo caso europeo di festival filosofico: una kermesse nuova e capace di attirare con la prima edizione 34 mila presenze, progressivamente cresciute sino alle oltre 184 mila del 2012. Dalle 98 iniziative del 2001 si è passati alle 183 del 2012, per un totale di 495 lezioni magistrali tenute in questi dodici anni da ben 249 filosofi. E sono proprio le lezioni magistrali la nota distintiva del festival: un susseguirsi di conferenze tenute dai maggiori pensatori contemporanei italiani e stranieri, ciascuno chiamato a presentare la propria tesi e a rispondere alle domande del pubblico. Alla tradizionale lectio magistralis, negli anni si sono affiancate, poi, le lezioni dei classici, appuntamenti durante i quali alcuni studiosi di spicco commentano le principali opere nella storia del pensiero occidentale. Infine le mostre, i concerti e gli spettacoli, eventi collaterali che contribuiscono a creare il clima vivace del festival.

Zygmunt Bauman
Zygmunt Bauman

L’EDIZIONE 2013 – Circa 200 gli appuntamenti che si alterneranno in quaranta luoghi diversi delle tre città e oltre cinquanta le lezioni magistrali in programma per quest’anno. Questi i numeri dell’imminente edizione, che potrà contare sulla presenza, tra gli altri, di Enzo Bianchi, Massimo Cacciari, Roberta de Monticelli, Roberto Esposito, Umberto Galimberti, Michela Marzano, Salvatore Natoli, Vincenzo Paglia, Giovanni Reale, Stefano Rodotà, Chiara Saraceno, Silvia Vegetti Finzi e Remo Bodei, Presidente del Comitato scientifico del Consorzio. Tra gli ospiti è atteso anche Philippe Daverio, mentre nel panorama internazionale è da segnalare la presenza dei francesi Luc Ferry, Michel Maffesoli, Anne Dufourmantelle e Marc Augé, del tedesco Christoph Wulf, del polacco Zygmunt Bauman, della sociologa Eva Illouz, marocchina di nascita, oggi residente in Israele, dello spagnolo Manuel Cruz e del greco Stavros Katsanevas.

Massimo Cacciari
Massimo Cacciari

Tema centrale delle riflessioni di questa edizione sarà, come detto, l’amore nelle sue varie declinazioni contemporanee. “Potenze dell’anima” (con il rapporto tra emozioni, passioni ed empatia), l’amore “transitivo” o “intransitivo”, le “politiche dell’amore” e le “figure dell’amore”, con miti, racconti e immagini sul carattere inesauribile dell’esperienza amorosa. Sono questi, nel dettaglio, i diversi filoni interpretativi pensati per affrontare il tema. Oltre venti, infine, le mostre organizzate in concomitanza con il festival, tra cui spiccano la retrospettiva dedicata al fotografo americano Walter Chappell, una mostra sui temi amorosi nei dipinti del Barocco emiliano, l’esposizione su John Lennon artista visivo e performer e quella, in prima assoluta, dei corpi di due amanti rinvenuti in una tomba d’epoca romana.

Per informazioni sul festival e per conoscere il programma dettagliato degli eventi consultare il sito www.festivalfilosofia.it.

Valentina Sala

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Valentina Sala

Valentina Sala
Giornalista pubblicista. Tra i suoi campi di interesse soprattutto viaggi e cultura. Dopo una laurea di primo livello in Scienze della Comunicazione consegue la specialistica in Editoria con il massimo dei voti e con una tesi sul rapporto tra letterati e città, ricostruendo la Parigi di Émile Zola e la Vienna di Joseph Roth. Collabora con più giornali e riviste e affianca alla professione giornalistica quella di insegnante di Psicologia della Comunicazione. Tra le sue passioni i romanzi capaci di raccontare un luogo e un’epoca, i film di François Truffaut, il buon cibo, le città europee e, soprattutto, il viaggio inteso come modo per scoprire e confrontarsi con realtà diverse.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI