DIETA MEDITERRANEA: ECCO PERCHÉ È DIVENTATA PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

Ex convento di San Sebastiano

A Fagnano Castello (Cosenza), caratteristico centro noto per le sue bellezze ambientali, naturali e paesaggistiche, si terrà, lunedì 6 agosto prossimo, alle ore 21.00, nello splendido scenario dell’ex convento di San Sebastiano (secolo XVI), una conversazione con Rita Fiordalisi sul tema: Dieta Mediterranea – Patrimonio immateriale dell’Umanità. Rita Fiordalisi, funzionario del MiBAC e autrice di pregevoli pubblicazioni, si soffermerà su una tematica di grande respiro che ha avuto una straordinaria eco in tutto il mondo. La Dieta Mediterranea, infatti, è stata iscritta dall’Unesco nella prestigiosa lista del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità. Parteciperanno all’iniziativa, moderata dallo scrivente, Giulio Tarsitano, sindaco di Fagnano Castello; Francesco Lo Sardo, segretario del Club Unesco San Marco Argentano e Virginia Mariotti, vicepresidente del CIF Provinciale. L’evento è indetto nell’ambito del ciclo Incontri d’estate che prevede la partecipazione di illustre personalità del campo della cultura e delle istituzioni. Il prossimo appuntamento prevede una lectio magistralis dello storico dell’arte Rosanna Caputo.

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento