COME I GRECI VEDEVANO I VENETI
26 febbraio 2013
Redazione (4050 articles)
Share

COME I GRECI VEDEVANO I VENETI

100_0279“Come i Greci vedevano i Veneti”: questo il titolo del ciclo di conferenze che si svolgerà a partire da giovedì, 28 febbraio 2013, alle 17 presso Salone della Libreria Sansoviniana in piazzetta San Marco a Venezia.

Dopo i saluti di Maurizio Messina, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana, interverrà Lorenzo Braccesi del Centro Studi per l’Archeologia dell’Adriatico.

Nel corso della conferenza saranno esaminate le fonti storiche greche e romane per comprendere meglio come già allora i Veneti fossero al centro di importanti interessi commerciali non solo locali. Anche la laguna di Venezia, seppur con una geomorfologia completamente diversa dall’attuale, è stata sempre vista con particolare interesse proprio per la sua posizione strategica.

L’incontro è organizzato in collaborazione con il Centro Studi Torcellani. L’intero ciclo di conferenze, che proseguirà con altri 4 appuntamenti, forte di un percorso già iniziato e molto apprezzato dalle Istituzioni e dagli studiosi, scaturisce all’interno delle finalità proprie del Centro Studi Torcellani che si propone di approfondire tematiche di storia, arte e archeologia lagunare secondo una metodologia scientificamente corretta, ma al contempo a carattere divulgativo, in modo tale da offrire agli studiosi, ma anche ai semplici appassionati, momenti di riflessione legati alla vita di quel territorio che nei secoli ha visto in Torcello il suo centro politico, civile e religioso principale.

 

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.