ARENA DI VERONA: GRANDI NOMI PER LA STAGIONE SINFONICA

Foto: arena.it

Grande attesa per la Stagione sinfonica dell’Arena di Verona, dal 19 ottobre 2012 al 5 maggio 2013, che inaugura con 4 concerti al Teatro Ristori e prosegue con 8 serate al Teatro Filarmonico, per 12 appuntamenti con la grande musica. Sul podio dell’Orchestra dell’Arena di Verona importanti direttori quali Henrik Nánási, Giacomo Sagripanti, Ola Rudner, Charles Olivieri-Munroe, Roman Brogli-Sacher, Paul Chiang, Benjamin Pionnier, Silvio Viegas, Roberto Gianola, Gudni Emilsson, Pablo Mielgo e Francesco Lanzillotta. Accanto a loro solisti di rilievo, come la soprano Desirée Rancatore per il Concerto di Gala inaugurale, Anna Tifu giovane violinista già affermata a livello internazionale, Gianluca Littera con la sua armonica a bocca, strumento popolare che raramente è presente nelle proposte concertistiche, e Li Biao percussionista che incanta le platee di tutto il mondo e che torna sul palco del Filarmonico dopo il grande successo riscosso lo scorso anno. La Stagione lirica e di balletto al Filarmonico inaugura come da tradizione il 13 dicembre 2012 e si conclude il 12 novembre 2013. In cartellone 6 grandi titoli d’opera e 2 balletti inediti.

Macbethdi Giuseppe Verdi è in scena da giovedì 13 dicembre 2012, conduce l’Orchestra areniana Omer Meir Wellber. Da domenica 3 febbraio 2013 Attila, altro titolo del “primo” Verdi, per la direzione di Andrea Battistoni. Segue Un giorno di regno da domenica 3 marzo, titolo che conclude le proposte verdiane dell’età giovanile, sul podio Stefano Ranzani. Omaggio a Roland Petit da domenica 24 marzo sarà il primo appuntamento con il balletto per la coreografia di Denis Ganio, dirige Reinhard Seehafer. Domenica 21 aprile ritorna l’opera con L’Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, conduce l’Orchestra Giacomo Sagripanti. Il secondo appuntamento con la danza da domenica 12 maggio, nell’anno del bicentenario della nascita del compositore di Busseto, sarà Cercando Verdi, coreografia di Renato Zanella e direzione di Julian Kovatchev. A concludere la stagione al Filarmonico, dopo la pausa estiva che ospiterà il Festival del Centenario all’Arena di Verona, domenica 3 novembre in scena I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini, direttore Fabrizio Maria Carminati.

Particolarità della Stagione 2012-2013 l’opera barocca Dido and Æneas di Henry Purcell dal 19 febbraio al Teatro Ristori, per 3 imperdibili date fuori abbonamento. La mitologica vicenda dei due amanti è proposta nella regia di Marina Bianchi, e Stefano Montanari sarà alla guida dell’Orchestra dell’Arena di Verona.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI