Alla collettiva di Gorgonzola (Mi) quattro artisti da Lecce

Massimo Quarta _ Megafarbo_ 2012 _ acrilico su tela _ 100x70 cmAnche la galleria d’arte contemporanea E-lite studiogallery di Lecce parteciperà alla mostra collettiva “Aliens: le forme alienanti del contemporaneo”, in programma dal 18 maggio al 10 giugno presso il Palazzo Fregnaschi-Pirola di Gorgonzola (Milano).

Un progetto, quello espositivo, che è stato ideato, curato e organizzato da Sergio Curtacci, direttore del Contemporary Art Magazine Frattura Scomposta, e che vedrà partecipare un totale di quarantadue artisti impegnanti sul tema dell’alienazione umana. Quattro, nello specifico, gli artisti della galleria leccese: si tratta dei pugliesi Carlo Cofano, Jara Marzulli, Massimo Quarta e della milanese Anna Caruso, che presenteranno per l’occasione quattro opere della loro produzione più recente.

Carlo Cofano _ In fondo _ 2012 _ olio su tela  _ 120x120 cm«La contaminazione dei linguaggi artistici e creativi – spiega Sergio Curtacci – e la convinzione che la pratica artistica contemporanea si situi in un contesto sociale caratterizzato da due fenomeni complementari, da una parte il predominio delle immagini sul linguaggio e dall’altra il diffondersi dell’esperienza della solitudine e dell’indifferenza». Queste le caratteristiche del progetto di Cartucci che hanno visto concorde E-lite studiogallery, realtà «sempre attenta – ci spiegano da Lecce – alle nuove istanze del panorama creativo».

Anna Caruso _ Chiamata senza risposta _ 2013 _ acrilico su tela_ 70x70 cmUna collaborazione, quella con la galleria leccese, che non si esaurisce, però, con l’appuntamento di Gorgonzola: è infatti in programma per il prossimo luglio, a Lecce, un’ulteriore tappa del progetto, che sarà ospitato presso lo spazio espositivo di Corte San Blasio e le sale di Palazzo Vernazza.

Jara Marzulli _ Diana _ 2012 _ olio su tela _ 120x70 cmMa tornando alla collettiva che sarà inaugurata il 18 maggio, dei quarantadue artisti invitati, quindici devo essere stati presenti ad almeno un’edizione della Biennale Arti Visive di Venezia, tre segnalati dal Corriere della Sera come migliori artisti del 2012 e uno presente con opere in permanenza presso il museo Mart di Rovereto. «Un progetto senza dubbio ambizioso – riprendono – e che chiamerà gli artisti a esprimere, ognuno con la propria tecnica e il proprio immaginario, la tematica riguardante l’alienazione umana»,che Anna Caruso, Carlo Cofano, Jara Marzulli e Massimo Quarta affronteranno provando a mostrare «la realtà – concludono – con occhi nuovi, occhi scevri da quella sorta di automatismo della percezione di cui la nostra civiltà delle immagini sembra averci resi schiavi».

Scheda tecnica della mostra:

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

dal 18 maggio al 10 giugno, Palazzo Fregnaschi-Pirola in Piazza della Repubblica 1, Gorgonzola (Milano)

Orari: da martedì a venerdì dalle 17 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. Lunedì chiusa.

 

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI