A Roma i racconti per immagini di Tahar Ben Jelloun
15 aprile 2013
Redazione (4050 articles)
Share

A Roma i racconti per immagini di Tahar Ben Jelloun

Tahar Ben JellounGiovedì 18 aprile 2013, alle 19, l’ambasciatore del Marocco Hassan Abouyoub, il presidente del Pio Sodalizio dei Piceni Giovanni Castellucci e Lorenzo Zichichi inaugurano “Écrire Peindre”, prima antologica delle opere pittoriche di Tahar Ben Jelloun. La mostra, a cura di Marco Tonelli, sarà allestita presso a Roma presso i Musei di San Salvatore in Lauro, in piazza San Salvatore in Lauro, 15. L’esposizione presenta per la prima volta al pubblico più di cinquanta “opere romane” dello scrittore Tahar Ben Jelloun di origine marocchina, create durante i suoi frequenti soggiorni a Roma. L’organizzazione e il catalogo sono curati da Il Cigno GG Edizioni. «Difficile non credere che in questi disegni/dipinti Ben Jelloun stia scrivendo anche con i colori – scrive Marco Tonelli – pure quando, preso da un felice horror vacui, riempie il foglio di intricati arabeschi o forme geometriche quasi a imitazione di tappeti (tunisini o meglio ancora marocchini della zona di Haut-Atlas), apparentemente negando qualsiasi forma di scrittura».

Tahar Ben Jelloun si inscrive così nella nobile tradizione degli scrittori e poeti che sperimentano felicemente nuove forme espressive attraverso la pittura. «Direi che casi celebri di scrittori e poeti dimostrino che oggi, molto più che in passato – nota Tonelli – questo confine tra scrivere e dipingere, tra raccontare a parole e raccontare disegnando rischia di non potersi più dare». È questa una sfida anche per chi esercita l’attività critica, in ambito artistico o letterario, cui spetta, secondo Tonelli, il compito di «trovare nuove modalità per capire l’oggetto delle loro analisi». Le “opere romane” di Tahar Ben Jelloun possono essere lette come una serie inedita di «racconti per immagini», scrive Caterina Napoleone nel catalogo della mostra. La tavolozza del pittore crea in questo caso «una spontanea relazione fra calligrafia e segno». Un significato particolare acquistano i segni tracciati sulla tela da uno scrittore «ben consapevole che le verità della vita e dell’arte possono venire a galla sulle acque limpidissime di un foglio bianco».

Scheda tecnica della mostra

 Titolo mostra Tahar Ben Jelloun. Écrire Peindre

Curata da Marco Tonelli

Sede Musei di San Salvatore in Lauro – Piazza San Salvatore in Lauro, 15, Roma

Periodo dell’esposizione 18 aprile – 20 maggio 2013

Orari di ingresso lunedì / venerdì 10.30 – 13.00, 16.00 – 19.00

Il catalogo è pubblicato da Il Cigno GG Edizioni

 

Tags Arte
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.